Roma, 15 ottobre 2019 – «Dal Ministro per la Pubblica Amministrazione, on. Fabiana Dadone, ci aspettavamo molto di più nel corso dell’incontro di oggi con le Organizzazioni Sindacali» dichiara Angelo Raffaele Margiotta, Segretario Generale della CONFSAL.

 «Nessuno dei nodi critici rappresentati dalla CONFSAL ha ricevuto un’adeguata risposta dal Ministro, che ha reso interlocutorio un appuntamento potenzialmente importante per costruire un nuovo futuro per la pubblica amministrazione: non c’è stato nessun chiarimento sulle risorse aggiuntive per i rinnovi dei contratti nel pubblico impiego, niente su un piano urgente di assunzioni e niente sulla stabilizzazione dei precari. Si è parlato solo dell’istituzione di tavoli tecnici. Per questo non possiamo che esprimere delusione per la mancanza di impegni politici concreti».

Margiotta annuncia «Se nei prossimi giorni non ci saranno interventi risolutivi da parte del Governo, la CONFSAL scenderà in piazza con i lavoratori del pubblico impiego con una manifestazione nazionale a Roma, per affermare ancora una volta la centralità del lavoro pubblico e dei suoi dipendenti nel nostro sistema paese»