Dalle Federazioni

ANGAC RESTA SUL PEZZO

1 Mins read

COMUNICATO STAMPA

    Dopo le dichiarazioni pubblicate da alcune associazioni di categoria riguardo la situazione contrattuale dei gestori delle stazioni di servizio, ANGAC ci tiene a sottolineare che non condivide questo tardivo e propagandistico richiamo unitario “sulle nuove tipologie di contratti atipici”, quando gli stessi contratti menzionati sono nati nel lontano 2004 con l’avallo delle stesse associazioni che oggi gridano all’illegalità.

   Un finto richiamo unitario, in quanto non viene condiviso con tutte le altre organizzazioni sindacali, nonché demagogico. Infatti, per più di venti anni non si è voluto affrontare questo argomento per non incomodare il “cane” che dorme!!! Solo che adesso è proprio quel “cane” che sta mordendo, arrivando a rosicchiare l’osso che decreterà la fine di un’epoca d’oro per alcuni.

   Questi accordi illegali, tra le altre cose, davano e danno ancora il via ad un processo di cessione dei prezzi che, nella costellazione intra-brand, tutela, a livello di concorrenza, gli impianti gestiti da società riconducibili alle compagnie petrolifere. Noi di ANGAC abbiamo denunciato fin da subito queste pratiche illegali.

   Ricordiamo, infine, che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro: il lavoro deve dare dignità cosa che i contratti atipici vanno a togliere. Per queste e tante altre ragioni, ANGAC è contraria a tutte le violazioni dei diritti del lavoratore.

Cagliari/Roma, 20/03/2024 

Related posts
Dalle Federazioni

BENE HA FATTO ABI AD INTERESSARE GOVERNO E ISTITUZIONI SULLA NECESSITA’ DI TUTELARE LE LAVORATRICI ED I LAVORATORI BANCARI RISPETTO ALL’OBBLIGO DI RISERVATEZZA IN CASO DI SEGNALAZIONE DI OPERAZIONI SOSPETTE.

1 Mins read
3-20-2024-Comunicato-stampa-su-tutela-riservatezza-lavoratori-creditoDownload
Dalle Federazioni

Enav: Fast Confsal, bene i conti, ora pensare ai lavoratori

1 Mins read
“Accogliamo molto positivamente i risultati economici illustrati dall’ad di Enav, Pasqualino Monti, ma ci aspettiamo che i vertici dell’azienda prendano ora decisioni…
Dalle Federazioni

Sicurezza sul lavoro, Fast-Confsal: "Un altro morto, ora impegni concreti e nuove regole"

1 Mins read
02-26-204-Comunicato-stampa-Fast-ConfsalDownload

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *