Coronavirus, CONFSAL al tavolo ministeriale

Roma, 26.02.20 – Il Segretario Generale della Confsal Angelo Raffaele Margiotta, è intervenuto congiuntamente alle altre Parti sociali, all’incontro con il Ministro Nunzia Catalfo presso il Ministero del Lavoro, svoltosi per mettere in atto azioni di sostegno ai lavoratori e fronteggiare l’emergenza coronavirus.

“Con il mio intervento – ha spiegato Margiotta – ho voluto porre al centro della discussione la questione risorse; un tema di fondamentale rilievo che non è al momento quantificato. Le risorse appunto, andranno a finanziare la cassa integrazione in deroga, a supporto anche delle piccole imprese. Oltre a questa misura di ammortizzatore sociale per il lavoro venuto meno, – continua il Segretario Generale della Confederazione Generale dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori – ho rappresentato la necessità di valutare un “protocollo del lavoro” che da oggi in poi, in via preventiva, veda l’impegno e la collaborazione di governo, sindacati e datoriali al fine di finanziare le pubbliche amministrazioni ed aziende private, per consentire l’avvio delle procedure e le dotazioni di attrezzature pubbliche a tutela della salute di lavoratori ed utenti”.

La linea della Confsal quindi è intervenire a completa tutela di ogni lavoratore ed azienda, ove il lavoro venga meno.

Occorre inoltre intervenire per evitare che si possano fermare o rallentare processi produttivi per l’incapacità di affrontare adeguatamente l’emergenza sanitaria.

A margine dell’incontro al Ministero del Lavoro Angelo Raffaele Margiotta conclude: “nello stato di emergenza attuale del nostro Paese è fondamentale sostenere la produzione di beni e servizi per cui la Confsal intende lanciare una campagna che promuova e solleciti il consumo del made in Italy “.