Nel pomeriggio di ieri, il Segretario Generale della CONFSAL Margiotta ha incontrato il Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico, Avv. Vito Cozzoli, assistito dal Vice Capo di Gabinetto e della responsabile del Ministero ai rapporti esterni.

Nel corso di un franco  confronto,  Margiotta ha Esposto  la linea di azione sindacale della CONFSAL in merito a varie problematiche soffermandosi in particolare su alcuni temi ritenuti fondamentali per il futuro del Paese e dei lavoratori, quali la previdenza, l’occupazione, il Mezzogiorno, la rappresentatività e le relazioni sindacali a tutti i livelli.

Margiotta ha in particolare illustrato l’intensa attività sindacale portata avanti dalla CONFSAL nell’ultimo anno, che si è in realizzata  con la grande e partecipata manifestazione del 1° maggio a Napoli e con i tre importanti convegni  tenuti al CNEL sul lavoro e sviluppo economico, sulle relazioni industriali e la rappresentatività e sulle sfide poste dalle nuove economie

Ricordando la soddisfazione a suo tempo espressa per la nascita del Governo Conte, ritenuto  frutto legittimo della volontà popolare scaturita dalle urne, Il segretario Confsal  ha auspicato che possa realizzarsi  un clima di fattiva e costante  dialogo con il MISE, che dovrà  concretizzarsi  nel prossimo futuro con specifici incontri sui singoli temi e problematiche. Ha nel contempo stigmatizzato alcuni episodi di sottovalutazione del ruolo della Confsal, evidentemente frutto di un retaggio del passato ancora presente nei gangli ministeriali,  augurandosi che essi non abbiano mai più a ripetersi,  pena una reazione netta e decisa della Confederazione

Margiotta si è infine riservato di esprimere  una puntuale   posizione  della  Confsal sulla Legge di Bilancio 2019 non appena ne saranno note le linee  essenziali.