“Apprendiamo in queste ore che il Governo ha annunciato entro fine settembre un intervento di semplificazione delle norme sul lavoro che prevede un taglio di 140 leggi e la raccolta di tutta la normativa in un Codice del Lavoro. La CONFSAL esprime apprezzamento per l’intenzione, manifestata dal Governo, di semplificare la normativa del lavoro e auspica che, prima di dare il via a tali importanti cambiamenti, le organizzazioni sindacali  siano attivamente e pienamente coinvolte”.

Lo ha dichiarato Angelo Raffaele Margiotta, Segretario Generale della CONFSAL, a commento dell’annuncio della pubblicazione di un nuovo Codice del Lavoro da parte del vicepremier Luigi Di Maio.

“L’esperienza vissuta sul campo da parte delle organizzazioni sindacali sarà senza dubbio in grado di  apportare elementi utili e costruttivi alla semplificazione normativa, auspicata dal Governo. Invitiamo, quindi il Presidente del Consiglio e il Ministro Di Maio a ricorrere allo strumento della concertazione con le parti sociali.

La CONFSAL, che da anni porta avanti con successo un modo innovativo e post-ideologico di essere sindacato, ritiene infatti che le riforme migliori sono sempre quelle portate, partecipate e meditate con i tempi necessari e non  le riforme partorite in fretta e con velleità decisionistiche”, ha concluso Margiotta.

Roma, 19 settembre 2018