Breaking News

RASSEGNA STAMPA X° CONGRESSO CONFSAL

57 Mins read

27 GIUGNO 2023 – 2^ Giornata

Il Sole 24 Ore mercoledì 28 Giugno 2023– N.176

«Contratti Pa e produttività prossime sfide del Governo»

Le indicazioni dei ministri Zangrillo e Calderone al congresso Confsal

Claudio Tucci

C’è il titolare della Pa, Paolo Zangrillo, che ha sottolineato la priorità di «avviare» la nuova stagione dei rinnovi contrattuali nel pubblico impiego (risorse permettendo), e ha confermato i piani assunzionali: «Nel 2022 abbiamo inserito circa 157mila persone, e ne prevediamo altre 170mila quest’anno.

Da gennaio a giugno siamo a più della metà dell’obiettivo.

Da qui al 2027, in una logica di turnazione, assumeremo quasi un milione di persone».

E chi, come il collega degli Esteri, e vice premier, Antonio Tajani, che ha ribadito la necessità di contrastare la burocrazia e premiare il merito anche nelle amministrazioni pubbliche, criticando poi la Bce sugli annunci di nuovi aumenti dei tassi di interesse, «così rischiamo la recessione».

È stata una sfilata di ministri quella andata in scena ieri, a Roma, alla seconda giornata del decimo congresso nazionale della Confsal, sotto lo slogan «Il valore del lavoro».

Il padrone di casa, il segretario Angelo Raffaele Margiotta, ha invitato il governo a dare priorità a «giovani, pensioni, contratti pubblici e salari, da innalzare».

E se il decreto 1° maggio è stato un primo passo, è la linea del governo Meloni; il ministro del Lavoro, Marina Calderone, ha annunciato i prossimi obiettivi: «Dobbiamo spingere la contrattazione.

C’è da lavorare, e lo faremo, in vista della prossima manovra, sulla detassazione ulteriore dei premi di risultato».

Un altro tema è la detassazione dei rinnovi contrattuali «per dare ai lavoratori quella benzina che serve al rinnovo soprattutto di quelli scaduti da tempo.

In autunno poi apriremo un tavolo sulla produttività perché è importante capire le transizioni in atto nel mondo del lavoro.

Sempre in autunno entreranno in vigore le misure del decreto 1° maggio e va completata la delega sugli anziani non autosufficienti».

E se il ministro delle Imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, ha detto che con l’abolizione del reddito di cittadinanza «sono stati creati oltre mezzo milione di nuovi posti di lavoro in tre mesi, per lo più giovani e donne, che hanno capito che il lavoro occorre cercarlo»; il ministro dell’Istruzione e del merito, Giuseppe Valditara, ha riconosciuto l’importanza di aver esteso, per ora per il prossimo anno, le tutele Inail a 1,2 milioni tra docenti e personale tecnico-amministrativo.

Valditara ha poi chiesto di «ragionare su accordi con le regioni per affrontare il tema dei costi degli appartamenti dei docenti», e ha annunciato per oggi nuove indicazioni ministeriali sul voto in condotta (dopo l’episodio della prof colpita da pallini) .

Il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, ha sottolineato l’importanza di affrontare tutte le sfide della transizione senza «impostazioni ideologiche, ma trovando soluzione socialmente compatibili», confermando, poi, in vista del prossimo inverno, di essere tranquilli sul fronte gas, «siamo all’80% per gli stoccaggi».

Il vice premier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha evidenziato, in video collegamento, come la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina, «sarà una grande opera di ingegneria italiana e porterà lavoro», e ha mandato una stoccata al leader della Cgil, «fortunatamente non c’è solo Landini nel mondo sindacale italiano che sa dire solo no».

ItaliaOggi mercoledì 28 Giugno 2023 PAG. 37

Lo schema di dlgs in Consiglio dei Ministri punta a ricostruire il rapporto tra PA., e imprese

Controlli, premi ai virtuosi, Arriva l’errore scusabile per violazioni meramente formali

DI GIOVANNI GALLI

Un sistema di premialità per le imprese che a seguito del primo controllo risultano in conformità agli obblighi e adempimenti previsti: saranno esonerate da controlli successivi, tranne quando si sia in presenza di situazioni ad alto rischio per la tutela della salute pubblica o dell’ambiente, e nei casi disposti dall’autorità giudiziaria. Arrivano il diritto di interpello per le aziende e percorsi che contribuiscono alla formazione iniziale e periodica dei funzionari pubblici che svolgono i controlli.

Con un obiettivo preciso: introdurre un modello culturale diverso nell’ambito delle amministrazioni preposte ai controlli, destinato a migliorare la qualità dei rapporti tra controllore e controllato.

Un modello basato “sull’approccio collaborativo nello svolgimento del controllo”.

Sono solo alcune delle novità contenute nei 18 articoli de llo schema di decreto legislativo sulla semplificazione dei controlli sulle a ttività economiche in attuazione della delega al Governo prevista dalla legge sulla concorrenza del 2022, presentato dal Ministero della pubblica amministrazione, da que llo delle Imprese e del Made in Italy, e da quello dell’Economia, ieri in Consiglio dei ministri.

Lo considero un provvedimento molto importante, che arriva dopo una fase di lavoro che non è stata fatta nel chiuso degli uffici, ma condividendola con le associazioni di categoria, quindi con soluzioni tagliate sulla base dei feedback che abbiamo ricevuto dalle itnprese11 , ba detto P aolo Zangrillo, Ministro per la pubblica amministrazione, a margine del s uo intervento alla X Conferenza Nazionale di Confsal, in corso a Roma.

Nell’articolo 6 della bozza (utilizzo di soluzioni tecnologiche nelle attività di controllo) si sottolinea che “le amministrazioni preposte ai controlli si avvalgono g ià a legislazione vigente di soluzioni tecnologiche compatibili con i principi introdotti con le disposizioni in esame”.

Il decreto impone al le amministrazioni controllanti, entro il termine di sei mesi dalla entrata in vigore, di adeguare la disciplina amministrativa che regola le attività di controllo.

L’articolo 12 del provvedimento disciplina il c.d. “errore scusabile” cioè la violazione di adepimenti meramente formali.

Quando lo riconosce, l’amministrazione tiene conto del comportamento del soggetto controllato voi to ad a deguarsi spontaneamente alle previsioni imposte dalla disciplina di riferimento, indicando il modo e il termine entro cui adempiere correttamente.

Nel caso di riconoscimento dell’errore scusabile e inseguito sanato, le imprese non sono soggette a sanzione.

Sono comunque esclusi gli errori s ulle violazioni del diritto penale e delle norme previste dal diritto dell’Unione europea.

LIBERO Mercoledì 28 giugno 2023 pagina 23

La proposta di Calderone al X Congresso della Confsal

Taglio delle tasse sui rinnovi contrattuali

«C’è molto da lavorare – e lo faremo in vista della prossima finanziaria – su un’ulteriore detassazione dei premi di risultato.

Io voglio lavorare anche sulla detassazione dei rinnovi, per dare la benzina che serve a rinnovare quei contratti scaduti da lungo tempo».

Lo ha detto il ministro del Lavoro, Marina Calderone, dal palco del X congresso Confsal, in corso a Roma, che ha riconfermato all’unanimità il segretario Angelo Raffaele Margiotta.

«È importante capire», ha poi aggiunto poi, «anche quelle che sono le transizioni in atto nel mondo del lavoro».

Quanto alle recenti polemiche con Cgil e Uil, il ministro ha spiegato «che quando su 17 sigle datoriali e sindacali, ci sono solo due voci dissonanti, si può dire che il minimo comune denominatore sia la volontà di mettersi seduti e individuare insieme delle soluzioni».

Una posizione condivisa da Margiotta, secondo cui «si sta creando con la Cisl un fronte di dialogo con il governo, un fronte assolutamente maggioritario.

Non sopravvalutate troppo i sindacati politicizzati che mesi fa hanno proclamato manifestazioni di cui non si è accorto nessuno: i sindacati devono privilegiare il dialogo».

Piena sintonia tra Confsal e il ministro anche sui contratti di qualità, che uno dei punti su cui da sempre insiste Margiotta.

«Il lavoro aumenta se cresce la contrattazione nazionale collettiva di qualità», ha detto il ministro, perché «dare valore al lavoro non vuol dire solo aumentare il livello delle retribuzioni», ma anche far crescere le competenze e far sentire «i giovani ingaggiati in un progetto di impresa rispondente ad una qualità di vita accettabile».

Ed è anche per questo motivo che in autunno sarà aperto il tavolo sulla produttività.

«Dobbiamo usare la tecnologia e non farci usare dalla tecnologia.

Dobbiamo preservare il valore del lavoro e delle persone».

«Ringrazio il mondo sindacale che manterrà la giusta distanza dalla politica, che sarà critico, che farà critiche positive, per il bene dei suoi iscritti, dei suoi lavoratori, dei suoi pensionati, però non si siede al tavolo di questo governo avendo già deciso di dire no.

Fortunatamente nel mondo sindacale italiano non c’è solo Landini, a cui non va mai bene niente», ha invece detto il ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, chiudendo gli interventi di una lunga lista di rappresentanti istituzionali, tra cui anche il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, quello delle Imprese, Adolfo Urso, e quello dell’Istruzione, Giuseppe Valditara.

Tra le priorità della Confsal indicate dal segretario Margiotta, «dare attenzione a chi il lavoro non ce l’ha, alle nuove generazioni, soprattutto nel Mezzogiorno, poi il rinnovo dei contratti dei pubblici dipendenti, la riforma del sistema previdenziale e un intervento sui salari bassi».

ECONOMIA, LAVORO

Margiotta rieletto Segretario della Confsal: PNRR, lavoro, formazione e sicurezza temi cardine di un sindacato non politicizzato

ECONOMIA, LAVORO

Il valore del lavoro, i temi del decimo Congresso Confsal

Agenzie di stampa

I sindacati confederali si stanno dimostrano troppo ideologizzati e di fatto hanno scelto la via della fuga, invece che quella del confronto, che impone sempre e comunque presenza critica ma anche propositiva.

Così ha esordito il segretario generale della CONFSAL Angelo Raffaele Margiotta nel suo primo discorso dopo la riconferma all’unanimità avvenuta ieri nella prima giornata del decimo congresso del sindacato.

“La CONFSAL, ha aggiunto Margiotta, invece vuole andare oltre: approfondire, analizzare, proporre per far capire ai decisori della politica cosa va e cosa no. A loro, poi, spetta la responsabilità di scelte coraggiose e a noi quella di spingerli ad adottarle.”

Congresso CONFSAL, Casellati: stabilità solo con il premierato. Più certezza giuridica, meno vincoli burocratici per crescita e sviluppo.

“È positivo, ha detto il ministro per le Riforme e la semplificazione Maria Elisabetta Alberti Casellati, che un sindacato come la CONFSAL appoggi la riforma costituzionale basata sul premierato: è fondamentale per eliminare quel carattere di precarietà che ha contraddistinto i governi finora.”

“Per crescita e sviluppo, ha detto il ministro intervenendo al decimo congresso CONFSAL, occorre stabilità, ma anche certezza e chiarezza giuridica, razionalizzando i vincoli burocratici che bloccano e ritardano non solo le grandi opere, ma anche per esempio, l’apertura di un bar, per cui sono richiesti ben 71 adempimenti.”

Congresso CONFSAL, Casellati: la parità salariale tra uomini e donne priorità di questo Governo.

“Il problema della disparità salariale tra uomini e donne è una delle priorità di questo governo, lo ha detto il ministro delle riforme e della semplificazione Maria Elisabetta Alberti Casellati al decimo congresso CONFSAL in corso a Roma. “Quando le donne sono occupate, ha detto Casellati, il pil aumenta e migliora in qualità, ma devono essere messe in condizione di poterlo fare non sacrificando la legittima spirazione a poter seguire anche famiglia e figli. Capacità, merito e professionalità devono essere supportate da politiche virtuose che garantiscano le giuste e pari opportunità.” Dopo le sue parole tutto il Congresso ha applaudito in piedi ricordando le donne vittime di violenza.

Lavoro. Casellati: tema disparità salariale tra uomo e donna va trattato

(DIRE) Roma, 27 giu. – “C’è un problema di disparità salariale tra uomo e donna ed è un tema che dobbiamo trattare. Perché, quando si impiegano più donne nelle imprese abbiamo visto che il Pil aumenta, quindi occorre dare la possibilità alle donne di lavorare e metterle nella condizione di conciliare famiglia e lavoro”. Lo dice il ministro delle Riforme costituzionali Maria Elisabetta Alberti Casellati al decimo congresso della CONFSAL dedicato al tema del valore del lavoro.

(Fla/ Dire) 11:16 27-06-23 NNNN

Molise: Tajani, ‘straordinario successo, aldilà di ogni previsione’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Abbiamo dedicato questo straordinario successo, che è andato aldilà di ogni previsione, al nostro leader Silvio Berlusconi: ha stravinto il nostro candidato presidente, che è candidato di Forza Italia. Il sindaco di Termoli e presidente della provincia di Campobasso adesso dovrà continuare il lavoro di Donato Toma”. A dichiararlo è stato il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani commentando l’esito delle regionali in Molise a margine del congresso CONFSAL.

Tajani ha parlato di “straordinario risultato anche di Forza Italia, che si conferma perno del centrodestra. Grandi consensi che stanno arrivando, è l’ultimo regalo che ci ha fatto Berlusconi”, ha aggiunto, parlando inoltre di “impennata non solo nei sondaggi ma impennata anche nel voto del Molise, tenendo conto tra l’altro – c’è stato un aumento rispetto alle elezioni politiche – che ci sono due liste civiche una di fatto coordinata da un nostro parlamentare europeo e un’altra la lista del presidente che è di Forza Italia”.

“Quindi – ha proseguito – direi che il consenso attorno all’area di Forza Italia va bel oltre il 20% nella regione Molise quindi siamo molto molto soddisfatti e questo ci impegna a lavorare ancora di più nelle prossime settimane e nei prossimi mesi”.

(Ses/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 12:00 NNNN

Tajani, ‘contattati italiani in Russia, non segnalati problemi’

‘L’Unità di Crisi della Farnesina lavora 24 ore su 24’

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – Gli italiani in Russia sono in una situazione sotto controllo, “assolutamente sì. Li abbiamo contattati tutti in questi giorni, l’Unità di crisi del ministero degli Esteri lavora 24 ore su 24, è in costante contatto sia con il consolato d’Italia a Mosca sia con i consolati onorari sia con l’ambasciata italiana a Mosca, non ci sono segnalazioni di problemi per i nostri concittadini”. Lo dice il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, rispondendo a margine del congresso CONFSAL (Confederazione generale sindacati autonomi lavoratori). (ANSA).

2023-06-27 11:37 R MRG

–BCE. TAJANI: DELUSO DA LAGARDE, AUMENTARE TASSI INTERESSE NON AIUTA CRESCITA

(DIRE) Roma, 27 giu. – “Io non credo che sia nell’interesse della crescita continuare ad aumentare i tassi di interesse.

Soprattutto non condivido gli annunci che vengono fatti in largo anticipo. Sono rimasto deluso dalla dichiarazione della presidente Lagarde che ha annunciato oggi che i tassi aumenteranno anche nel mese di luglio”. Lo dice il ministro degli Esteri e della Cooperazione Antonio Tajani al decimo congresso della CONFSAL dedicato al tema del valore del lavoro.

(Fla/ Dire) 11:37 27-06-23 NNNN

–Bce. Tajani: deluso da lagarde, aumentare tassi interesse non aiuta crescita

(DIRE) Roma, 27 giu. – “Io non credo che sia nell’interesse della crescita continuare ad aumentare i tassi di interesse.

Soprattutto non condivido gli annunci che vengono fatti in largo anticipo. Sono rimasto deluso dalla dichiarazione della presidente Lagarde che ha annunciato oggi che i tassi aumenteranno anche nel mese di luglio”. Lo dice il ministro degli Esteri e della Cooperazione Antonio Tajani al decimo congresso della CONFSAL dedicato al tema del valore del lavoro.

(Fla/ Dire) 11:37 27-06-23 NNNN

++ Tajani, non condivido la Bce, così rischiamo la recessione ++

‘I tassi troppo alti non vanno in direzione della crescita’

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Non credo che vada in direzione della crescita continuare ad aumentare i tassi di interesse, soprattutto non condivido gli annunci fatti in largo anticipo come fatto oggi da Lagarde. Noi soffriamo di un’inflazione diversa dagli Usa, è provocata dal costo delle materie prime a causa della guerra, oggi aumentare il costo del denaro significa mettere le imprese in difficoltà. Con i tassi troppo alti si rischia la recessione”. Lo ha detto il vicepremier e ministro degli esteri Antonio Tajani al congresso della CONFSAL. (ANSA).

2023-06-27 11:42 B FEL

Tajani, ‘il dl lavoro è un punto di partenza non di arrivo’

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – Sul dl lavoro “stasera voteremo la fiducia, è un testo che rappresenta un primo passo, non è punto di arrivo ma un punto di partenza che indica la direzione da seguire nei prossimi anni”. Lo afferma il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani al congresso della CONFSAL. (ANSA).

2023-06-27 11:42 R FEL

Dl lavoro: Tajani, è punto partenza che indica direzione, non punto arrivo

Milano, 27 giu. (LaPresse) – “Il vostro Congresso cade proprio mentre in Parlamento si sta discutendo il Dl lavoro, questa sera voteremo la fiducia. È un testo che il governo ha approvato che rappresenta un primo passo, non è un punto d’arrivo, è un punto di partenza che indica la direzione da seguire nei prossimi anni”. Lo ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, intervenendo al congresso CONFSAL. “Di fronte a un’inflazione che è ancora troppo forte anche se sta diminuendo, siamo ancora a 7 e mezzo per cento, sta calando, grazie anche all’azione del governo che è riuscito a mettere un tetto al prezzo del gas, che è riuscito a fronteggiare la crisi energetica, però bisogna ancora fare di più”, ha detto Tajani.

Riforme: Tajani, garantire stabilità al governo per essere più competitivi

Milano, 27 giu. (LaPresse) – “La riforma istituzionale deve garantire stabilità al governo: i cittadini votano, si scelgono chi guida e poi per il tempo necessario, cinque anni di legislatura, colui o colei che è stata scelta governa e rende più credibile un Paese. Io, avendo lavorato tanti anni fuori dall’Italia, mi rendevo conto del disagio che c’era da parte di altri governi nel vedere in continuazione cambiare i ministri. Noi dobbiamo dare il potere ai cittadini di dire: noi vogliamo che si attui il programma che ci ha presentato questo partito o questa coalizione. Questo è un modo che ci permette di essere più competitivi”. Lo ha detto il vicepremier e coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, al X Congresso CONFSAL.

Lavoro. Tajani: reddito inclusione è strumento per non ripetere errori RDC

(DIRE) Roma, 27 giu. – “Il reddito di inclusione sarà uno strumento finanziario che verrà dato a chi ha necessità, con dei controlli. Per non ripetere gli errori commessi quando è stato concesso il reddito di cittadinanza”. Lo dice il ministro degli Esteri e della Cooperazione Antonio Tajani al decimo congresso della CONFSAL dedicato al tema del valore del lavoro.

(Fla/ Dire) 11:45 27-06-23 NNNN

Pa: Tajani, prendere toro per le corna e puntare sulla meritocrazia

Milano, 27 giu. (LaPresse) – “La questione della burocrazia va affrontata prendendo il toro per le corna come ha fatto Paolo Zangrillo, puntando anche all’interno della Pa sulla meritocrazia. Un pubblico funzionario che lavora bene ha il diritto di andare avanti nella carriera anche se non è iscritto a un partito o a un sindacato che decide le carriere degli altri. Perché è una questione di giustizia: chi lavora di più deve essere premiato, anche nella Pubblica amministrazione”. Lo ha detto il vicepremier e coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, al X Congresso CONFSAL.

“Se avete applaudito a questo, vuol dire che non è un’esigenza teorica. Ci sono troppi dipendenti pubblici che lavorano tanto e nessuno li premia per quello che fanno”, ha aggiunto.

Bce: Tajani, deluso da Lagarde su aumento tassi, si rischia recessione

Milano, 27 giu. (LaPresse) – “Io non credo che sia nell’interesse della crescita continuare ad aumentare tassi di interesse, soprattutto non condivido gli annunci che vengono fatti in largo anticipo sull’aumento del tasso di interesse. Sono rimasto un po’ deluso dalla dichiarazione della presidente Lagarde, che ha annunciato oggi che aumenterà i tassi di interesse anche nel mese di luglio” e “quando i tassi sono troppo alti si rischia la recessione e questo non deve assolutamente accadere”. Lo ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, intervenendo al congresso CONFSAL. “Noi soffriamo di un’inflazione che non è dovuta a un fatto interno come negli Usa, allora sì che lì è giusto aumentare i tassi di interesse, ma la nostra inflazione è derivata da una questione che riguarda le materie prime, in modo particolare a causa della guerra che c’è ai nostri confini”, ha proseguito Tajani. “Oggi aumentare il costo del denaro significa mettere le imprese in difficoltà, perché gli imprenditori che hanno iniziativa e che vogliono investire, dovendo avere prestiti a costi troppo alti rinunciano ai loro progetti e aspettano tempi migliori. Purtroppo, non possiamo neanche perdere tempo per quanto riguarda i lavoratori, non possiamo rinunciare all’occupazione. Quando i tassi sono troppo alti si rischia la recessione e questo non deve assolutamente accadere”, ha concluso.

Tajani,arrivare alla detassazione totale per 3 anni a chi assume

‘Con la crisi demografica rischiamo di non pagare più pensioni’

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Con la crisi demografica rischiamo di non poter più pagare le pensioni, dobbiamo incentivare il lavoro dei giovani fino alla detassazione totale per i primi tre anni per le imprese che assumono e dobbiamo far sì che anche che le giovani coppie possano sposarsi non a 35 anni ma magari a 25 anni”. Così il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani intervenendo alla CONFSAL.

“I giovani – ha affermato Tajani – devono ambire a trovare il lavoro nella città o almeno nella regione dove sono nati, non possiamo perdere le migliori intelligenze che vanno all’estero.

Serve anche una rivoluzione nella Pa con la meritocrazia che non significa mortificare qualcuno ma non perdere i migliori, altrimenti la macchina burocratica è meno efficiente”. (ANSA).

2023-06-27 11:58 R FEL

Ponte stretto. Tajani: renderà più competitivo il paese

(DIRE) Roma, 27 giu. – “Il ponte sullo Stretto di Messina serve a rendere più competitivo il Sud, e più è competitivo il Sud, più è competitivo il Nord del Paese”. Lo dice il ministro degli Esteri e della Cooperazione Antonio Tajani al decimo congresso della CONFSAL dedicato al tema del valore del lavoro.

(Fla/ Dire) 12:00 27-06-23 NNNN

Tajani, scorporare dal Patto le spese ambientali e per la difesa

‘Non possiamo tornare all’austerità, serve Europa più solidale’

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Dobbiamo rivedere il patto di stabilità ma non possiamo pensare che si consideri debito tutto ciò che bisogna fare: se vogliamo rispettare alcune regole in politica ambientale, le spese vanno tolte dal patto di stabilità, lo stesso vale per le spese per la difesa visto che c’è una guerra, così come bisogna andare avanti sull’unione bancaria e sull’armonizzazione fiscale. In Ue non possiamo tornare ai tempi dell’austerità, abbiamo bisogno di un’Europa solidale”. Così il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani al congresso CONFSAL, aggiungendo anche che “sul Pnrr dobbiamo essere più flessibili e poi dobbiamo mettere i funzionari in condizioni di lavorare perché manca il personale”.

(ANSA).

2023-06-27 12:02 R FEL

Berlusconi: il ricordo a congresso CONFSAL, Margiotta ‘figura che ha segnato storia d’italia’

Casellati, ‘ha avuto il merito di aumentare pensioni minime’ Roma, 27 giu. (Adnkronos) – L’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, scomparso il 12 giugno scorso, è stato ricordato dal ministro per le Riforme istituzionali Maria Elisabetta Alberti Casellati che, oltre a ricordarne lo spessore di “grande statista” e di “grande imprenditore rivoluzionario e visionario” ha sottolineato che è sempre stato “da imprenditore, dalla parte degli imprenditori ma anche dei lavoratori”. Casellati ha elogiato il suo operato in particolare per aver “aumentato le pensioni minime, una grande cosa che sembrava impossibile”. Una figura che è stata omaggiata anche dal segretario generale di CONFSAL Angelo Raffaele Margiotta “il nostro omaggio è a una figura che ha segnato la storia dell’Italia, è stata una perdita grave. Forza Italia è una forza politica che è il pilastro di questo governo e che riuscirà senz’altro, grazie ad Antonio Tajani, ad assicurare la stabilità del governo e del futuro della vita politica italiana” ha detto presente il vicepremier Tajani giunto al Congresso.

(Arm/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 12:04 NNNN

Lavoro: tajani, ‘assegno inclusione a chi ne ha bisogno, no errori reddito cittadinanza’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – ”l’assegno di inclusione verrà dato a chi ha necessità conducendo controlli per evitare gli errori commessi quando è stato concesso il reddito di cittadinanza che non premiava i giovani”. Lo ha detto il vice premier e ministro degli Esteri Antonio Tajani al X Congresso nazionale della CONFSAL a Roma. ”Il principio di aiutare chi non è in grado di lavorare è giusto, ma va individuato chi non è davvero in grado di lavorare”, ha aggiunto Tajani spiegando che nel Dl lavoro ”ci sono provvedimenti che riguardano i disabili, provvedimenti di politica sociale a tutela di chi vive veramente in difficoltà”.

(Brt/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 12:09 NNNN

Tajani, il reddito di inclusione sarà dato a chi ha bisogno

Ci saranno controlli, non ripetere errori reddito di cittadinanza

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Il reddito di inclusione sarà uno strumento finanziario che verrà dato a chi ha necessità, con dei controlli. Per non ripetere gli errori commessi quando è stato concesso il reddito di cittadinanza”. Così il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani al decimo congresso della CONFSAL dedicato al tema del valore del lavoro. (ANSA).

2023-06-27 12:10 R FEL

Ue: Tajani, scorporare da Patto stabilità spese su ambiente e difesa

Milano, 27 giu. (LaPresse) – “Senza l’Italia non c’è Europa. Qua non si tratta di andare contro qualcun altro, si tratta – visto che l’Europa deve fare un riassunto dei diversi interessi – di fare in modo che l’interesse italiano sia parte del riassunto generale. Vogliamo rivedere il Patto di stabilità e crescita, perché meglio quello che è stato presentato oggi dalla Commissione europea di com’era ieri ma anche qui bisognerà riflettere su cosa considerare parte del debito pubblico nel rapporto con il Pil”. Lo ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, al X Congresso CONFSAL. Perché non possiamo pensare che si consideri debito pubblico tutto ciò che si deve fare perché c’è una scelta comunitaria. Se vogliamo rispettare alcune regole in politica ambientale, alcune scelte devono essere tolte dal Patto di stabilità. Le spese per la difesa, visto che c’è la guerra in Ucraina e tutti gli aiuti, dovrebbero essere tolte dal Patto di stabilità, perché non è un errore o uno sperpero di denaro pubblico, è una scelta obbligata dovuta a decisioni di organismi internazionali. Anche su questo dobbiamo essere chiari”, ha aggiunto. “Non possiamo tornare ai tempi dell’austerità, il Recovery Plan è stato con il Pnrr un bel salto di qualità. Abbiamo bisogno di un’Europa che sia solidale”, ha sottolineato Tajani.

Pnrr: Tajani, dobbiamo essere più flessibili

Milano, 27 giu. (LaPresse) – “Anche sul Pnrr dobbiamo essere più flessibili. Dobbiamo lavorare perché ci siano funzionari pubblici che siano messi nelle condizioni di poter elaborare progetti, perché troppe amministrazioni sono prive di personale per farlo. Non c’è cattiva volontà, manca il personale”. Lo ha detto il vicepremier, ministro degli Esteri e coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, al X Congresso CONFSAL.

Lavoro, Casellati: tema al centro azione governo

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Sono molto lieta di essere qui, perché il mondo del lavoro non è soltanto oggetto di riflessione del settore sindacale ma anche della politica e del governo, tant’è che abbiamo dedicato proprio il Primo Maggio al decreto che riguarda il lavoro nelle sue tante sfaccettature: dal taglio del cuneo fiscale, all’accesso nel mondo del lavoro, al contrasto alla povertà, al soccorso alle famiglie e alle persone più deboli, alla formazione. Quindi, un decreto a tutto campo che dice quale sia l’importanza per questo governo il tema del lavoro, e oggi la presenza di tanti ministri lo conferma, incontrando le parti sociali sulle riforme istituzionali. Ho fatto un giro a tutto campo, ed è emerso innanzitutto una convergenza sul concetto di stabilità, cioè la necessità che ci sia una un governo di lunga durata, di respiro politico, istituzionale, lungo, perché le riforme si possono fare se c’è un quadro normativo stabile. E questo è un primo dato unisce tutti, una sorta di filo conduttore. Per quello che riguarda l’elezione diretta del capo dello stato, invece, ci sono alcuni che hanno visto con favore questa possibilità, altri che hanno dimostrato aperture. Quindi sono molto soddisfatta”. Così Maria Alberti Casellati, ministro per le Riforme istituzionali e la Semplificazione normativa, a margine del suo intervento alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma.

Alla domanda sul contraccolpo ricevuto da Forza Italia, dopo la morte di Berlusconi, Casellati ha sottolineato come in Basilicata, la regione in cui è stata eletta, Forza Italia ha registrato 1000 tesseramenti lo scorso fine settimane: “sono tante, in un sabato e domenica caldi. 1000 iscritti”. “E poi, il risultato del Molise – ha proseguito – che vede Forza Italia a doppia cifra. Siamo arrivati quasi al 12%. Un risultato straordinario che significa volontà anche dei cittadini di proseguire il percorso iniziato da un grande uomo, un grande statista come Silvio Berlusconi, significa aver metabolizzato tutti quei valori che lui ha dato, quella svolta che ha dato alla politica, in cui noi rappresentiamo una forza equilibrata e necessaria nella coalizione di questo governo”.

Ambiente, Tajani: no ad ambientalismo a discapito crescita e occupazione

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Credo che tutti noi siamo chiamati a lavorare in difesa dell’ambiente, a cercare soluzioni per impedire che il cambiamento climatico provochi gravi danni. Ma, come diceva Berlusconi, bisogna farlo con una visione pragmatica, con l’uomo al centro. Tutto gli obiettivi ambizioni che abbiamo devono tener conto dei tempi dell’industria, perché c’è un problema sociale che va preso in considerazione. Quando diciamo che dal 2035 ci saranno solo auto elettriche in Italia significa che si perderanno 70mila posti di lavoro. La tutale delle questioni sociali, quando si combatte il cambiamento climatico, non si può ignorare. Facciamo ciò che si deve fare, ma mettendo le imprese nelle condizioni di farlo”. Così Antonio Tajani, ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271214 GIU 23

Ue. Tajani: spese per ambiente e difesa fuori da patto stabilità

(DIRE) Roma, 27 giu. – “Non possiamo pensare che sia tutto debito pubblico ciò che si deve fare perchè c’è una scelta comunitaria.

Se vogliamo rispettare alcune regole di politica ambientale allora alcune scelte devono essere tolte dal patto di stabilità.

Le spese per la difesa, visto che c’è la guerra in Ucraina, dovrebbero essere tolte dal patto di stabilità. Perché non è un errore o uno sperpero di denaro pubblico, è una scelta obbligata dovuta a decisioni di organismi internazionali”. Lo dice il ministro degli Esteri e della Cooperazione Antonio Tajani al decimo congresso della CONFSAL.

(Fla/ Dire) 12:14 27-06-23 NNNN

Pa. Zangrillo: blocco turnover ha fatto danni, perse 300mila persone in 10 anni

(DIRE) Roma, 27 giu. – “Il blocco turnover certamente ha portato vantaggi dal punto di vista dei conti dell Stato ma è stata un’iniziativa che ha comportato dei danni per la Pa. La verità è che abbiamo perso 300mila persone del 2009 al 2019”. Lo dice il ministro della Pa, al decimo congresso della CONFSAL dedicato al tema del valore del lavoro.

(Fla/ Dire) 12:25 27-06-23 NNNN

**Pa: Zangrillo, ‘nel 2023 gia’ a meta’ obiettivo 170mila assunzioni, entro 2027 1 mln’** =

‘Siamo su strada giusta’ Roma, 27 giu. (adnkronos) – “nel 2022 ha ripreso con forza il processo assunzionale. L’anno scorso abbiamo inserito circa 157 mila persone e ne prevediamo altre 170 mila nel 2023. Questo è l’obiettivo che ci siamo dati e questo è il dato che vi offro perché siamo in grado di realizzarlo. Da gennaio a giugno, infatti, siamo a più della metà dell’obiettivo da realizzare, siamo sulla buona strada”. È quanto ha affermato il ministro per la pubblica amministrazione Paolo Zangrillo intervenendo al X congresso CONFSAL a Roma. “da qui al 2027, in una logica di turnazione, quasi un milione di persone saranno assunte, è un impegno che dobbiamo realizzare facendo in modo che la PA sia attrattiva perché abbiamo 900mila posti di lavoro inevasi perché non ci sono le competenze” ha concluso Zangrillo.(arm/adnkronos) issn 2465 – 1222 27-giu-23 12:37 nnnn

Urso, ‘abbiamo rimesso in moto il lavoro nel Paese’

‘Anche grazie alla revisione del Reddito di cittadinanza’

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “In questi mesi, smentendo ogni previsione negativa, l’Italia è il Paese che è cresciuto di più in termini di Pil rispetto ai grandi giganti dell’occidente. Ed è cresciuta anche l’occupazione: oltre mezzo milione di posti di lavoro nei primi tre mesi dell’anno, in gran parte occupazione stabile, a tempo indeterminato. Abbiamo rimesso in moto il lavoro nel nostro Paese anche perché abbiamo detto con chiarezza che bisognava rivedere il Reddito di cittadinanza e quindi molti giovani hanno trovato la loro occasione. Io spero sia un insegnamento per tutti”. Lo sottolinea il ministro delle Imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, a margine del congresso CONFSAL, “Il valore del lavoro”.

Urso rimarca che “il governo durerà almeno cinque anni e in questi anni riusciremo a riaffermare l’Italia del fare, l’Italia dell’impresa, orgogliosa di se stessa”. (ANSA).

2023-06-27 13:26 R MRG-RUB

RDC: urso, ‘con abolizione oltre mezzo milione di posti lavoro primi 3 mesi 2023′(2) =

(Adnkronos) – Tre milioni Neet a fronte del fatto che “le imprese hanno cercato 2 milioni di persone senza riuscire a trovarle perché senza adeguati profili professionali”, ha spiegato Urso al Congresso CONFSAL. Tuttavia, ha precisato in merito alle fosche previsioni, “che è accaduto esattamente il contrario: le delegazioni internazionali si affollano a Palazzo Chigi, l’Italia è tornata essere decisiva in Europa, prova ne è che ieri a Berlino si è insediato il tavolo trilaterale sulla politica industriale, che non era mai esistito, in cui Roma, Parigi e Berlino insieme delineano una comune politica industriale per le nostre imprese”.

“La Borsa di Milano è andata meglio delle altre europee, – ha sottolineato – lo spread si è ridotto e siamo cresciuti più di altri, rispetto al Pil degli Usa, del Giappone, della Gran Bretagna, di Francia e Germania, che purtroppo è in recessione, ed è un vero problema anche per noi” ha aggiunto. “Stiamo facendo un lavoro titanico per trasformare il ministero delle crisi a ministero delle opportunità” ha concluso.

(Arm/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 13:27 NNNN

Urso, ‘abbiamo rimesso in moto il lavoro nel Paese’

‘Anche grazie alla revisione del Reddito di cittadinanza’

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “In questi mesi, smentendo ogni previsione negativa, l’Italia è il Paese che è cresciuto di più in termini di Pil rispetto ai grandi giganti dell’occidente. Ed è cresciuta anche l’occupazione: oltre mezzo milione di posti di lavoro nei primi tre mesi dell’anno, in gran parte occupazione stabile, a tempo indeterminato. Abbiamo rimesso in moto il lavoro nel nostro Paese anche perché abbiamo detto con chiarezza che bisognava rivedere il Reddito di cittadinanza e quindi molti giovani hanno trovato la loro occasione. Io spero sia un insegnamento per tutti”. Lo sottolinea il ministro delle Imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, a margine del congresso CONFSAL, “Il valore del lavoro”.

Urso rimarca che “il governo durerà almeno cinque anni e in questi anni riusciremo a riaffermare l’Italia del fare, l’Italia dell’impresa, orgogliosa di se stessa”. (ANSA).

2023-06-27 13:28 R MRG-RUB

Scuola: Valditara, ‘riconsegnare dignità a personale, subito aumento stipendi’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Restituire dignità a tutti i lavoratori della scuola, è un passaggio fondamentale per la nostra società. Senza rimettere al centro dello sviluppo la scuola, noi non abbiamo futuro.

Dobbiamo essere consapevoli tutti che il docente, la docenza, l’insegnamento è il lavoro più bello del mondo, perché dà un futuro ai nostri giovani”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, oggi in occasione del decimo Congresso nazionale di CONFSAL, a Roma.

“Dobbiamo voltare pagina – ha proseguito Valditara – rispetto a un passato in cui la scuola veniva considerata come qualcosa di non centrale nel dibattito politico e culturale. Noi dobbiamo realizzare una rivoluzione culturale. Dobbiamo lavorare per restituire dignità al personale della scuola, per portare il rispetto nelle nostre aule.

L’impegno sarà subito sul contratto, 100 milioni in più e 300 milioni a cui abbiamo cambiato destinazione perché, anziché essere dissipati in tanti microprogetti, fossero concentrati per alzare gli stipendi”.

(Stg/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 13:31 NNNN

Notizie flash: 1/a edizione – l’interno (2) =

(Adnkronos) – Roma. Antonio Tajani contro Christine Lagarde. “Io credo che non sia giusto continuare ad aumentare i tassi di interesse, non condivido le scelte di annunciare in anticipo, come ha fatto la presidente della Bce, l’aumento dei tassi. La nostra inflazione non è un’inflazione provocata da fatti interni, e questo giustificherebbe l’aumento dei tassi di interesse, cosa che sta accadendo in America: la nostra inflazione è provocata da fatti esterni, cioè dalla guerra in Russia, dal costo delle materie prime”, ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, parlando a margine del Congresso della CONFSAL.

“Ora però -ha continuato- dobbiamo lavorare per aiutare le imprese.

Rischiamo che un aumento dei tassi di interesse blocchi i prestiti alle imprese con conseguente riduzione della competitività e rischio di recessione, come successo in Germania. Noi dobbiamo andare avanti e aumentare la produttività e aiutare le imprese”. (segue) (Pol-Red/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 13:31 NNNN

Notizie flash: 1/a edizione – l’interno (3) =

(Adnkronos) – Roma. “Intendo fare il possibile per recepire le istanze provenienti dagli interlocutori coinvolti nelle riflessioni in corso, in modo da presentare quanto prima un progetto in grado di raccogliere il più ampio sostegno in Parlamento. La riforma costituzionale è destinata ad avere un impatto concreto sulla vita dei cittadini, sulla produttività delle imprese e sulle nostre istituzioni”. Lo ha affermato il ministro per le Riforme, Elisabetta Casellati, intervenendo al Congresso della CONFSAL. (segue) (Pol-Red/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 13:32 NNNN

Notizie flash: 1/a edizione – l’economia (7) =

(Adnkronos) – Roma. La CONFSAL sposa “il fronte del dialogo”, è il sindacato della proposta e si distingue dagli altri che “sono politicizzati, che non hanno la capacità di negoziare e scelgono la via più facile, quella della fuga”. E’ quanto ha sottolineato Angelo Raffaele Margiotta, segretario generale CONFSAL nella sua introduzione alla seconda giornata del X Congresso nazionale della confederazione “Il valore del lavoro”, in corso a Roma. (segue) (Sec/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 13:32 NNNN

Notizie flash: 1/a edizione – l’economia (8) =

(Adnkronos) – Roma. “C’è ancora un tema di disparità salariale tra uomo e donna che dobbiamo trattare”. Lo ha detto il ministro per le Riforme Maria Elisabetta Alberti Casellati intervenendo al X congresso della CONFSAL in corso a Roma spiegando che “quando si impegnano le donne il Pil aumenta, bisogna mettere le donne in condizioni di conciliare vita e lavoro, lo abbiamo visto durante il covid. E’ un tema importante, ho l’impressione che i dati dell’occupazione e dei salari bassi dipendano anche dal fatto che le donne hanno salari più bassi. Dobbiamo fare altri passi avanti su questo, naturalmente ina base alle capacità, al merito e alla professionalità. (segue) (Sec/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 13:32 NNNN

Valditara, quello dell’insegnante è il lavoro più bello

Fuga dalla scuola anche all’estero, dove docenti ben pagati

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Voglio rivolgermi a tutti i lavoratori della scuola, che sono una fetta decisiva del pubblico impiego. Quando sono diventato ministro ho subito sottolineato che dobbiamo dare autorevolezza a tutti i lavoratori della scuola, è un passaggio fondamentale della nostra società, senza mettere al centro la la scuola non abbiamo futuro. Dobbiamo essere consapevoli tutti, che quello del docente è il lavoro più bello che c’è: dà un futuro ai nostri giovani ma dobbiamo voltare pagina rispetto al passato quando la scuola veniva considerata non centrale. Non accade solo in Italia, anche in Germania c’è la fuga dalla scuola, eppure lì i docenti sono pagati benissimo. Dobbiamo lavorare per dare dignità al personale della scuola, portare la cultura del rispetto nelle nostre aule. Subito siamo riusciti a dare 100 milioni in più, poi 300 milioni, a cui abbiamo cambiato destinazione, sono stati messi nel contratto, chiudendolo in 2 settimane. Ridare dignità significa estendere l’assicurazione a lavoratori che non la avevano ed erano discriminati. Per quale motivo un docente ne era escluso? Dobbiamo fare uno sforzo per trovare risorse per incrementare le retribuzioni del personale della scuola: per la prima volta abbiamo trovato risorse per pagare figure nuove, il docente tutor e il docente orientatore e per chi lavora sui ritardi formativi dei ragazzi. Dobbiamo avere la consapevolezza che ridare dignità passa anche dal saper trovare la casa agli insegnanti laddove il costo della vita è elevato; dobbiamo ragionare con accordi con le Regioni per trovare appartamenti; gli stipendi dei docenti rischiano di essere inadeguati per affrontare determinate realtà, questo significa rimettere al centro la dignità di chi ha dato tanto ai nostri giovani.

Abbiamo infine lanciato l’Agenda sud, che significa più insegnanti in alcune realtà e attività formativa nelle scuole in cui la dispersione è particolarmente elevata”. Così il ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara al X congresso della CONFSAL. (ANSA).

2023-06-27 13:32 R VR

Ambiente. Urso: in italia riapriremo miniere materie prime critiche

Con Pichetto fatta mappa giacimenti chiusi 30 anni fa (dire) Roma, 27 giu. – “non possiamo avere un sistema economico e produttivo che alla base ha l’importazione di quello che ci serve. Abbiamo fatto col ministro Pichetto Fratin una mappa dei giacimenti che esistono in Italia che sono stati chiusi 30 anni fa e che grazie al regolamento che la Commissione europea porterà all’attenzione del Consiglio europeo- e poi in Parlamento Ue-, aiuterà a definire quali saranno i siti strategici europei necessari per l’autonomia nelle materie prime che servono per l’industria del futuro. Noi quelle miniere le riapriremo in Italia”. E’ quanto dichiara Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy, intervenendo al decimo congresso di CONFSAL a Roma, aggiungendo che in Italia “abbiamo il piu grande giacimento di cobalto d’Europa.

(Fla/ Dire) 14:14 27-06-23 NNNN

Ambiente. Urso: in Italia riapriremo miniere materie prime critiche

Con Pichetto fatta mappa giacimenti chiusi 30 anni fa (dire) Roma, 27 giu. – “non possiamo avere un sistema economico e produttivo che alla base ha l’importazione di quello che ci serve. Abbiamo fatto col ministro Pichetto Fratin una mappa dei giacimenti che esistono in Italia che sono stati chiusi 30 anni fa e che grazie al regolamento che la Commissione europea porterà all’attenzione del Consiglio europeo- e poi in Parlamento Ue-, aiuterà a definire quali saranno i siti strategici europei necessari per l’autonomia nelle materie prime che servono per l’industria del futuro. Noi quelle miniere le riapriremo in Italia”. E’ quanto dichiara Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy, intervenendo al decimo congresso di CONFSAL a Roma, aggiungendo che in Italia “abbiamo il più grande giacimento di cobalto d’Europa.

(Fla/ Dire) 14:14 27-06-23 NNNN

Ambiente. Urso: in Italia riapriremo miniere materie prime critiche

Con Pichetto fatta mappa giacimenti chiusi 30 anni fa (DIRE) Roma, 27 giu. – “Non possiamo avere un sistema economico e produttivo che alla base ha l’importazione di quello che ci serve. Abbiamo fatto col ministro Pichetto Fratin una mappa dei giacimenti che esistono in Italia che sono stati chiusi 30 anni fa e che grazie al regolamento che la Commissione europea porterà all’attenzione del Consiglio europeo- e poi in Parlamento Ue-, aiuterà a definire quali saranno i siti strategici europei necessari per l’autonomia nelle materie prime che servono per l’industria del futuro. Noi quelle miniere le riapriremo in Italia”. E’ quanto dichiara Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy, intervenendo al decimo congresso di CONFSAL a Roma, aggiungendo che in Italia “abbiamo il più grande giacimento di cobalto d’Europa.

(Fla/ Dire) 14:14 27-06-23 NNNN

Credito: Contrasto (unisin- CONFSAL), ‘centrale presenza capillare banche su territori’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos/Labitalia) – Emilio Contrasto, segretario generale Unisin/ CONFSAL, è intervenuto al X congresso confederale CONFSAL ‘Il valore del lavoro’, ricordando, tra gli altri temi, l’importanza del credito e quindi la presenza delle banche in maniera capillare: ”Tale elemento consente lo sviluppo equilibrato dei vari territori”, sottolinea. ”La funzione della gestione del risparmio è talmente importante -ha continuato Contrasto- da essere tutelata dalla nostra Costituzione. L’esempio della grande crisi del ’29 e di quelle successive ci hanno insegnato quanto l’assenza di credito impedisca la sopravvivenza delle imprese”.

Contrasto ha spiegato che in tal senso ”la crescente desertificazione bancaria fa emergere dati economici e sociali inquietanti”. E ha aggiunto: ”Laddove non ci sono sportelli, dove non c’è credito, vengono meno le aziende e quindi gradualmente si assiste a un abbandono di quei territori da parte delle giovani generazioni che sono costrette ad emigrare, anche all’estero, per trovare lavoro e avere un progetto di vita”.

Contrasto, ha concluso il suo intervento ricordando che ”contrariamente a quanto più volte sostenuto dal Governatore della Banca d’Italia Visco, l’Italia è l’unico Paese in Europa ad avere un tasso negativo di crescita reale degli stipendi e inoltre non ci può essere ripresa economica in un contesto in cui vi è una stagnazione salariale”. (Lab-Pal/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 14:32 NNNN

Scuola, Valditara: ripensare sistema di voto in condotta e sospensioni

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Credo che sia arrivato il momento di intervenire, dando più valore al voto in condotta e anche ripensando al sistema delle sospensioni, perché così come è non funziona, io credo che ci sia bisogno di più scuola, non di meno scuola. Il che non significa non sanzionare anzi. Il Codice penale va per la sua strada. Ma la scuola ha una funzione formativa, rieducativa importante. Dev’essere una scuola seria, che richiami la responsabilità e che favorisca la maturazione dei giovani”. Lo ha detto Giuseppe Valditara, ministro dell’Istruzione e del Merito, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. E, visto che il tema della Congresso è proprio il lavoro, il ministro Valditara ha affermato: “Sin dall’inizio del mio ministero ho sottolineato il fatto che dobbiamo ridare autorevolezza ai docenti e a tutti i lavoratori della scuola italiana, e ai dirigenti scolastici. Dobbiamo ridare dignità e dobbiamo anche riportare il rispetto nelle nostre aule, nelle nostre scuole”. https://www.youtube.com/embed/9KLPMMdLbe8

</a> 271433 GIU 23

Lavoro: Prisco, ‘contro carenze organico, potenziamento vigili del fuoco e PA’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Poche settimane fa, insieme al ministro Zangrillo, abbiamo chiuso il primo accordo nazionale atteso da anni di lavoro per il personale specialistico dei vigili del fuoco. Abbiamo introdotto, anche grazie al coinvolgimento delle organizzazioni sindacali, tempi più brevi di durata nel corso da capo-squadra, così da recuperare quel gap di organico e di favorire il ricambio anche nel ruolo dei vigili del fuoco per circa 777 unità”. Lo ha dichiarato il sottosegretario al Ministero dell’Interno, Emanuele Prisco, in occasione del decimo Congresso nazionale di CONFSAL, oggi a Roma.

“Le due misure di potenziamento – ha proseguito il sottosegretario – di circa 1200 persone nel decreto di potenziamento Pa con l’aggiunta, nel decreto infrazioni, delle 550 unità che mettono fine alla questione del precariato e premiano l’attaccamento a questa gloriosa amministrazione”.

(Stg/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 14:41 NNNN

Lavoro: Prisco, ‘valorizzare qualità lavoratori per rendere imprese più competitive nel mondo’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Pensare attualmente che il rapporto di lavoro tra imprese e lavoratori si possa basare sullo scontro di piazza è fuori dal tempo e fuori dalla storia, oggi impresa e lavoratori sono sulla stessa barca della sfida globale. O si capisce questo o rischiamo di portare l’Italia indietro di molti anni”. Così il sottosegretario al Ministero dell’Interno, Emanuele Prisco, in occasione del decimo Congresso nazionale di CONFSAL, oggi a Roma.

“In un mondo sempre più globale – ha ribadito Prisco – credo che difendere le imprese, soprattutto quelle che scelgono di investire sul capitale umano, sia un’azione giusta da parte del governo. Valorizzare la qualità, con professionalità, formazione e le giuste retribuzioni, significa rendere le imprese più competitive nel mondo. L’Italia non può e non deve competere con i paesi orientali sul costo del lavoro.

Noi possiamo competere sulla qualità. E su questo il ruolo, la formazione e l’impegno dei lavoratori italiani fa ancora la differenza. Abbiamo sempre avuto la stessa sensazione – ha concluso – quella di essere tutti dalla stessa parte e di tifare tutti la stessa squadra, che si chiama Italia”.

(Stg/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 15:00 NNNN

Pa: Zangrillo, ‘oggi in cdm dl per disciplinare controlli imprese, recupero risorse per enti’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Questa sera dovrei portare in Cdm un decreto legislativo che ha la finalità di disciplinare i controlli sulle imprese, le quali hanno sollecitato da molti anni la necessità di razionalizzare il sistema dei controlli”. È quanto ha anticipato il ministro per la Pa paolo Zangrillo a proposito del provvedimento che verrà sottoposto all’esame preliminare del governo, parlando a margine del X congresso di CONFSAL in corso a Roma. “Io penso che sia una grande opportunità non solo per le imprese ma anche per gli enti controllati che certamente, in una modalità più efficiente, possono recuperare risorse da investire su altre priorità”. “Considero il provvedimento molto importante, anche perché arriva dopo una fase di lavoro che è stata fatta non nel chiuso degli uffici ma condividendola con le associazioni di categoria e quindi con soluzioni tagliate anche sulla base dei feedback ricevuti dalle imprese”.

(Arm/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 15:03 NNNN

Lavoro: Urso, rimesso in moto grazie anche a RDC rivisto =

(AGI) – Roma, 27 giu. – “In questi mesi, smentendo ogni previsione negativa, l’Italia e’ il Paese che e’ cresciuto di più in termini di Pil rispetto ai grandi giganti dell’occidente. Ed è cresciuta anche l’occupazione: oltre mezzo milione di posti di lavoro nei primi tre mesi dell’anno, in gran parte occupazione stabile, a tempo indeterminato. Abbiamo rimesso in moto il lavoro nel nostro Paese anche perchè abbiamo detto con chiarezza che bisognava rivedere il Reddito di cittadinanza e quindi molti giovani hanno trovato la loro occasione. Io spero sia un insegnamento per tutti”. Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, a margine del X Congresso CONFSAL. (AGI)Rmv/Mau

Pa, Zangrillo: in consiglio dei ministri proporrò nuovo sistema controlli imprese

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Essere qui, oggi, per chi è il datore di lavoro più grande in Italia, significa ribadire la volontà di un dialogo con il sindacato, con chi rappresenta gli interessi e i diritti dei lavoratori. Stiamo attraversando un’epoca piuttosto complicata, non soltanto per le diverse emergenze che ci stanno capitando addosso, ma perché effettivamente viviamo l’epoca della trasformazione digitale; quindi, abbiamo bisogno di fare un grande lavoro sulle persone. Io dico sempre che le virtù di un’organizzazione passano attraverso la qualità del capitale umano. Essere qui a parlare col sindacato significa occuparci del benessere organizzativo delle nostre persone, che oggi è fatto di tante cose: di retribuzione, formazione, competenze, capacità di essere attrattivi verso le nuove generazioni. Questa sera, ho proposto di portare in Consiglio dei ministri un decreto legislativo che ha la finalità di disciplinare tutta la materia dei controlli sulle imprese. Come voi sapete, la pubblica amministrazione ha 2 grandi categorie di clienti: i cittadini e le imprese. Le imprese hanno sollecitato da molti anni la necessità di riorganizzare e razionalizzare il sistema dei controlli. Io penso che questa sia una grande opportunità non soltanto per le imprese, per avere dei controlli seri. Lo considero un provvedimento molto importante, che arriva dopo una fase di lavoro che non è stata fatta nel chiuso degli uffici, ma condividendola con le associazioni di categoria, quindi con soluzioni tagliate sulla base dei feedback che abbiamo ricevuto dalle imprese”. Così Paolo Zangrillo, Ministro per la Pubblica Amministrazione, a margine del suo intervento alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. Sui rinnovi contrattuali richiesti dai sindacati, Zangrillo ha precisato che il governo ha “chiuso alla fine dell’anno scorso la tornata 2019-21 con 4 leggi di bilancio che hanno accantonato le risorse necessarie alla chiusura di questi contratti. Abbiamo destinato un miliardo e mezzo di una tantum per il 2023, perché la legge di bilancio è stata tutta dedicata alle emergenze, in quando, alla fine dell’anno scorso, avevamo la necessità di sostenere imprese e famiglie di fronte al dramma della crisi energetica. Adesso, nel def, ho ottenuto un passaggio nel quale mi si riconosce la necessità di reperire le risorse per il rinnovo dei contratti. Io mi auguro che ci sia presto la possibilità di avviare questa fase di rinnovo contrattuale. Lo dobbiamo fare con un senso della realtà, perché tutto il nostro continente è ancora in una fase di emergenza, quindi le risorse di cui disponiamo non sono tantissime. Per cui è necessario fare un ragionamento che da un lato vada incontro alla necessità di rinnovare i contratti e dall’altro però non distrugga i conti dello Stato”.

Dl Lavoro: Tajani, e’ primo passo, segna direzione da seguire =

(AGI) – Roma, 27 giu. – “In Parlamento si sta discutendo il Dl lavoro, questa sera voteremo la fiducia. E’ un testo che rappresenta un primo passo, non è un punto d’arrivo e’ un punto di partenza, partenza che indica la direzione da seguire nei prossimi anni”. Lo ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, intervenendo al X Congresso confederale nazionale della CONFSAL. (AGI)Rmv/Mau

Bce: Tajani, Lagarde delude, aumento tassi non aiuta crescita =

(AGI) – Roma, 27 giu. – “Io non credo che sia nell’interesse della crescita continuare ad aumentare i tassi di interesse, soprattutto non condivido gli annunci che vengono fatti in largo anticipo”. Lo ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, intervenendo al X Congresso confederale nazionale della CONFSAL.

“Sull’aumento del tasso di interesse”, ha aggiunto, “sono rimasto un po’ deluso dalla dichiarazione della presidente Lagarde che ha annunciato oggi che i tassi aumenteranno anche nel mese di luglio, perchè noi soffriamo di una inflazione che non è dovuta a un fatto interno, la nostra inflazione è provocata in modo particolare a causa della guerra che c’è ai nostri confini. Oggi aumentare il costo del denaro significa mettere le imprese in difficoltà”. (AGI)Rmv/Mau

 CONFSAL: Spada (FORMAZIENDA), ‘lavoro e’ valore primario’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos/Labitalia) – “Il tema dominante del congresso confederale vuole ribadire il lavoro come un valore primario e irrinunciabile della vita economica, sociale e civile del Paese. Un valore che diventa tanto più irrinunciabile quanto più incontra situazioni di difficoltà, di crisi o di cambiamento. La nostra ultima misura di finanziamento, l’Avviso 2/2022, è stata rilanciata attraverso una modifica e un addendum che hanno portato le risorse destinate alla qualificazione e riqualificazione delle competenze fino a 25 milioni di euro”. Lo ha detto, intervenendo al congresso CONFSAL, Rossella Spada, il direttore del fondo interprofessionale FORMAZIENDA che CONFSAL ha istituito nel 2008 con Sistema Impresa.

“Beneficiando di una importante opportunità concessa dalla legge di bilancio abbiamo aperto -ha continuato- con forza al finanziamento della formazione per i lavoratori e le lavoratrici in Cassa Integrazione Straordinaria. La formazione continua, infatti, deve ampliare il più possibile la platea dei destinatari. Donne, giovani, adulti con esperienza, disoccupati e inoccupati, apprendisti, dipendenti, dirigenti. La leva formativa è fondamentale ai fini della costruzione di livelli maggiori di competitività per le aziende e di occupabilità per le persone”.

(Pal/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 15:35 NNNN

Lavoro: Tajani, su reddito inclusione ci saranno controlli =

(AGI) – Roma, 27 giu. – “Il reddito di inclusione sarà uno strumento finanziario che verrà dato a chi ha necessità, con dei controlli. Per non ripetere gli errori commessi quando è stato concesso il reddito di cittadinanza”. Lo ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, intervenendo al X Congresso confederale nazionale della CONFSAL. (AGI)Rmv/Mau

Economia, URSO: Abbiamo smentito tutti i foschi presagi

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Il risultato delle nostre iniziative sull’economia e sul lavoro è chiaro a tutti: nella prima parte di quest’anno, contro tutte le previsioni delle agenzie internazionali che prevedevano foschi presagi, che il governo italiano sarebbe stato isolato nel mondo e in Europa, che la borsa di Milano sarebbe crollata, gli investitori fuggiti e che in queste ore avremmo dovuto certificare la recessione, è accaduto esattamente il contrario. L’Italia è diventata centrale nel mondo, le delegazioni internazionali si affollano in Italia. Ieri a Berlino abbiamo insediato un tavolo trilaterale sulla politica industriale che non era mai esistito, perché prima Parigi e Berlino decidevano per tutti. Ora, anche insieme a Roma, si delinea una comune politica industriale. La borsa di Milano è quella che è andata meglio di tutte quelle europee. Lo spread si è ridotto in maniera significativa da quando ci siamo insediati. Per la prima volta, siamo cresciuti più degli Stati Uniti, del Giappone, della Gran Bretagna, della Francia e della Germania che purtroppo è in recessione”. Lo ha detto Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271349 GIU 23

RDC, Urso: eliminandolo abbiamo fatto crescere lavoro in 3 mesi

(9Colonne) Roma, 27 giu – La nostra crescita è stata migliore perché, avendo abolito il reddito di cittadinanza, sono stati creati oltre mezzo milione di nuovi posti di lavoro in 3 mesi, per lo più giovani e donne, che hanno capito che il lavoro bisogna cercarlo”. Sono le parole di Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271350 GIU 23

Imprese, URSO: trilaterale con Berlino e Parigi per nuova politica industriale

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Stiamo facendo un lavoro impegnativo, titanico per trasformare il nostro da ministero delle crisi a ministero delle opportunità. È cambiata la missione, al centro della nostra attenzione ci sono le persone: lavoratori, imprenditori e professionisti. Abbiamo attivato tavoli di filiera con la partecipazione dei sindacati: dalla moda, alle telecomunicazioni, agroindustria, automotive, farmaceutica. Questi tavoli stanno delineando le politiche industriali che ci porteranno, nella prossima primavera, agli stati generali dell’industria, affinché sia presentata la nuova politica industriale nel 2024, quando i riflettori internazionali saranno puntati sull’Italia, per la presidenza di turno del G7. E, grazie a quel tavolo che abbiamo creato con Parigi e Berlino, possiamo finalmente avere anche una politica europea che difenda la nostra industria dalla concorrenza sleale di altri continenti, che non rispettano i nostri standard sociali e ambientali”. Lo ha affermato Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271350 GIU 23

Valditara, domani le mie proposte su condotta e sospensioni

Servono accordi con le Regioni per affitti casa bassi a docenti

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Bisogna intervenire sul tema della condotta e delle sospensioni: non sono favorevole a lasciare a casa, a non fare nulla un ragazzo che si è comportato male, significa abbandonarlo a se stesso. Domani presenterò delle proposte in questa direzione per dare responsabilità, maturità, autorevolezza e perché serve rispetto verso i docenti. Ridare dignità ai docenti passa anche nel saper trovare la casa laddove il costo della vita è elevato: dobbiamo fare accordi con le Regioni per trovare appartamenti, gli stipendi dei docenti rischiano di essere inadeguati ad affrontare determinate realtà”. Così il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara alla CONFSAL. (ANSA).

2023-06-27 13:51 R VR OVE23178009298_SXR_QBXV

Scuola: Valditara, ‘per aggressioni a docenti stato deve costituirsi parte civile’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Per la prima volta l’avvocatura dello Stato sarà messa al servizio di quei docenti che vengano aggrediti nelle aule italiane. Abbiamo già una decina di richieste in questo senso, perché trovo ingiusto che chi è stato aggredito debba anche pagarsi le spese legali. Ritengo che lo Stato debba essere accanto anche nel perseguire chi aggredisce un docente o chiunque lavori nella scuola. Da qui la decisione, per i casi gravi, di costituirsi parte civile”. Così il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, in occasione del decimo Congresso nazionale di CONFSAL, oggi a Roma.

“L’aspetto economico – aggiunge il ministro – è quello più decisivo per chi fa il gradasso nei confronti di un docente. In tanti casi si tratta di genitori. Questo significa che si è rotto quel patto che va ricostituito, quell’alleanza per la scuola che si deve ricreare nell’interesse di tutti”.

(Stg/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 13:52 NNNN

Scuola: Valditara, ‘estendere assicurazione infortuni a personale scolastico’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Restituire dignità ai lavoratori della scuola vuol dire anche estendere l’assicurazione contro infortuni, che prima non c’era, a un milione e 200mila lavoratori, che erano discriminati rispetto ad altri comparti del pubblico impiego. Ridare dignità vuol dire proteggere i docenti”. Lo ha ribadito il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, in occasione del decimo Congresso nazionale di CONFSAL, oggi a Roma.

(Stg/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 13:52 NNNN

Industria, Urso: in UE Italia cresce più di tutti in innovazione

(9Colonne) Roma, 27 giu “Ieri al tavolo europeo ho portato un dato che ha stupito anche me, un dato che ci dice quanto possa essere forte l’iniziativa industriale italiana. L’Italia è il Paese che in Europa ha il migliore indice statistico tra utilizzo di materie prime critiche e PIL. Significa che le nostre imprese, già oggi, producono tecnologia digitale e green al punto da consumare più materie prime critiche rispetto ad altri Paesi, ed il nostro è il Paese che aumenta più degli altri il consumo di queste materie. Vuol dire che stiamo crescendo nei settori dell’innovazione più degli altri. Abbiamo, quindi, chiesto all’Europa di metterci in condizione di produrre materie prime critiche, per uscire dalla dipendenza da paesi come la Cina, che da anni lavora per accaparrarsi queste materie prime critiche”. Lo ha affermato Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271352 GIU 23

Industria: Urso, rispetto a Cina Ue è in ritardo ma può recuperare

Roma, 27 giu. (LaPresse) – L’Europa, rispetto alla Cina, sulle materie prime critiche è in ritardo. “Siamo in ritardo perché l’Ue si è adattata in quello che pensava essere un grande mercato, ritenendo che le forze del mercato potessero da sole contrastare e competere a livello globale, a fronte di una Cina che invece usa le forze di mercato secondo un progetto ideologico e statuale ben chiaro”. Così il ministro delle Imprese e Made in Italy, Adolfo Urso, risponde ai cronisti a margine del decimo congresso confederale nazionale CONFSAL. “Ma – chiosa il ministro – l’Europa può recuperare, ha la forza per farlo e l’Italia ha dato qusto input fin dall’inizio della legislatura e sotto il nostro sprone l’Ue si sta muovendo”.

RDC: Urso, ha diffuso idea che lavorare è inutile

Roma, 27 giu. (LaPresse) – “Il lavoro è fondamentale per la crescita economica. Dovrebbe essere scontato, ma non lo è più in Italia: chi ha governato prima di noi ha fatto capire che il lavoro non era necessario, con un provvedimento come il reddito di cittadinanza che ha diffuso nel nostro Paese una cultura secondo cui non era necessario lavorare”. Così il ministro delle Imprese e Made in Italy, Adolfo Urso, intervenuto al decimo congresso confederale nazionale CONFSAL. “Lo scorso anno, i numeri parlano chiaro, abbiamo avuto 3 milioni di giovani Neet che non studiano, non lavorano e non cercano lavoro a fronte che le imprese hanno cercato 2 milioni di lavoratori senza trovarli”. Con l’abolizione del reddito di cittadinanza, prosegue Urso, “sono stati creati oltre mezzo milione di nuovi posti di lavoro in 3 mesi, per lo più giovani e donne, che hanno capito che il lavoro bisogna cercarlo”.

Scuola: Valditara, ‘accordi con regioni su costi appartamenti per docenti’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Attribuire dignità al personale della scuola passa anche da una valorizzazione economica. Saper trovare la casa a chi lavora in contesti particolarmente costosi. Anche su questo dobbiamo ragionare attraverso accordi con le regioni, perché si trovino immobili e appartamenti che possano venire incontro al costo della vita. Gli stipendi dei docenti e del personale della scuola rischiano di essere inadeguati per affrontare determinate realtà.

Questo vuol dire cambiare radicalmente l’impostazione: rimettere la scuola al centro assieme al lavoro e alla dignità di chi dà tanto ai nostri giovani e merita un’attenzione particolare”. Lo ha sottolineato il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, in occasione del decimo Congresso nazionale di CONFSAL, oggi a Roma.

(Stg/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 14:08 NNNN

Pa: Naddeo (ARAN), ‘importante avviare contratti 2022-2024, bene auspicio Zangrillo’ =

‘Formazione Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Oggi ho sentito che il ministro Zangrillo auspica le risorse necessarie per avviare la tornata contrattuale 2022-2024. È importante che ci sia continuità nei contratti”. A sottolinearlo è stato il presidente dell’Aran Antonio Naddeo intervenendo al X Congresso della CONFSAL in corso a Roma. “Dobbiamo portare a termine ancora il contratto del comparto Istruzione e Ricerca della tornata 2019-2021, poi quello per la dirigenza dei medici e della dirigenza scolastica” ha aggiunto.

Inoltre Naddeo ha evidenziato che “è il momento decisivo per la formazione, bisogna cambiare il parametro di riferimento della formazione che non deve essere considerata un costo ma un investimento perché servono competenze per i prossimi 20, 25 anni. E ora che c’è stato lo sblocco del turn over – ha spiegato – bisogna approfittarne non per sostituire necessariamente una persona ad un’altra ma per creare nuove competenze”. Quanto al merito e alla valutazione nella Pa “dobbiamo accettarli” ha detto e a questo proposito ha affermato “direi ai genitori degli alunni di accettare i giudizi dei professori perché la valutazione dobbiamo accettarla fin dalla scuola, anche quando non è positiva”.

(Arm/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 15:47 NNNN

**Lavoro: Calderone, ‘aprirsi al dialogo non vuol dire essere asserviti a logiche politiche’**

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Aprirsi al dialogo vuol dire essere sindacati responsabili non sindacati asserviti a quelle che sono logiche politiche; aprirsi al dialogo vuol dire avere il coraggio, a volte, di percorrere strade scomode incomprese agli associati avendo però come proprio faro il benessere dei soggetti rappresentati”. Così il ministro del Lavoro, marina Calderone, nel corso del suo intervento dal palco del X congresso CONFSAL. E ribadisce: “è questa, d’altra parte, l’essenza stessa dell’essere sindacato e questo va molto oltre quella che è la dinamica del dibattito politico e dell’interlocuzione, anche accesa tra maggioranza e opposizione, perché le parti sociali sono altra cosa: hanno un altro compito, quello di pensare al benessere dei rappresentati come benessere ultimo del paese”.

(Tes/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 16:00 NNNN

**Lavoro: Calderone, ‘da tavoli volontà trovare soluzione, solo 2 voci dissonanti su 17’** =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “In questi giorni di confronto ai tavoli sulla sicurezza sul lavoro e le pensioni mi sembra ci sia stata una corale dimostrazione di rappresentatività, salvo alcune eccezioni: ma se su 17 sigle datoriali e sindacali che si presentano al tavolo solo 2 sono state le voci dissonanti penso di poter dire che che il minimo comune denominatore di quegli eventi è stata la volontà di mettersi seduti e individuare insieme le soluzioni”. Così, senza mai citare Cgil e Uil che ieri avevano rivolto pesanti critiche al governo, il ministro del Lavoro Marina Calderone commenta l’esito del confronto riavviato con datori di lavoro e sindacati sulle riforme che attendono il Paese.

“Abbiamo riavviato i tavoli di ascolto senza delegare ad altri le funzioni di responsabilità che attengono al governo che ha il dovere di tradurre in norme le azioni e le scelte e di difenderle in un percorso parlamentare”, prosegue dal palco del X congresso CONFSAL.

(Tes/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 16:06 NNNN

Lavoro: Calderone, sarà autunno caldo, misure decreto in partenza

Roma, 27 giu. (LaPresse) – “Sarà un autunno caldo, in tutti i sensi: partiranno tutte le misure del decreto lavoro e abbiamo da completare la legge delega sugli anziani non autosufficienti con la scrittura dei decreti attuativi”, insieme all’apertura del “tavolo sulla produttività”, previsto sempre in autunno. Lo ha detto la ministra del Lavoro, Marina Calderone, dal palco del X congresso CONFSAL. “Sarà mia cura coinvolgervi – ha affermato, rivolgendosi al sindacato – perché credo che sia una scommessa epocale per la nostra società non destinare gli anziani all’ospedalizzazione forzata”

Lavoro: Calderone, sindacati aperti a dialogo responsabili, non asserviti

Roma, 27 giu. (LaPresse) – “Aprirsi al dialogo significa essere sindacati responsabili, non asserviti alle logiche della politica”. Così la ministra del Lavoro, Marina Calderone, dal palco del X congresso CONFSAL. E’ questa “l’essenza stessa dell’essere sindacato e questo va molto oltre quella che è la dinamica del dibattito politico e dell’interlocuzione, anche accesa tra maggioranza e opposizione, perché le parti sociali sono altra cosa: hanno un altro compito, quello di pensare al benessere dei rappresentati come benessere ultimo del paese”, sottolinea la ministra.

Sindacati, Calderone: devono pensare a benessere associati non asservirsi a parti politiche

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Aprirsi al dialogo vuol dire non essere sindacati asserviti alla politica, percorrere strade anche scomode, ma avere tra i propri obiettivi il benessere dei propri associati. Questo va oltre la dinamica del dibattito politico e dell’interlocuzione accesa tra maggioranza e opposizione. Le parti sociali hanno il compito di rappresentare i propri associati e, più in generale, il paese”. Così Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (PO / alp) 271617 GIU 23

Sindacati, Calderone: volontà corale di collaborazione, solo due le voci dissonanti

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Quando tra 17 sigle sindacali ho solo due voci dissonanti, penso che ci sia la conferma che ci sia una volontà corale di avviare tavoli di ascolto e confronto e non delegare ad altri le funzioni di responsabilità che spettano al governo. Noi abbiamo il compito di tradurre tutto in questo in norme”. Lo ha detto Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (PO / alp) 271618 GIU 23

Lavoro, Calderone: non possiamo permetterci giovani che non cercano lavoro

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Oggi abbiamo il Consiglio dei Ministri e subito dopo il voto sul Dl del Primo Maggio che contiene importanti misure in materia di lavoro, e un nuovo disegno di gestione delle condizioni di fragilità dei nuclei familiari. Ma anche provvedimenti di accompagnamento al lavoro di coloro che adesso sono disoccupati. Bisogna guardare a questa ampia platea per capire come cambiare. Dobbiamo guardare ai giovani che non studiano, non lavorano e non si formano. Non possiamo permettercelo. Credo che sia un messaggio negativo anche per il futuro del nostro paese. Abbiamo inserito delle misure a sostegno delle aziende che investono sui giovani con meno di 30 anni. Ma, più complessivamente, vanno osservate le politiche attive e al ruolo che tutti i soggetti possono svolgere. Il lavoro non si realizza per decreto, ma una pessima norma può distruggere il lavoro”. Sono le parole di Marina Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (PO / alp) 271618 GIU 23

Lavoro, Calderone: anno europeo delle competenze ed è nostra priorità

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Dobbiamo puntare su strumenti e contratti di qualità in cui ci siano tutte le garanzie, a tutti i livelli di contrattazione, per dare valore al lavoro, ed è l’impegno che voglio sottoscrivere con voi. Non vuol dire solo aumentare le retribuzioni, ma anche creare condizioni per far sentire i giovani ingaggiati in un progetto di impresa rispondente ad una qualità di vita accettabile, in un percorso che prediliga le competenze. È l’anno europeo delle competenze. E la nostra esigenza è proprio individuare persone in grado di coprire le competenze di cui abbiamo bisogno”. Lo ha affermato Marina Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (PO / alp) 271619 GIU 23

Scuola, Calderone: sicurezza nelle scuole fondamentale per lavoro di qualità

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Un sindacato moderno e responsabile deve sedersi al tavolo, portando progetti e proposte concreti, guardando all’equilibrio di sistema, investendo sulla qualità del lavoro e di vita delle persone. Nel decreto 48 abbiamo messo anche degli interventi a protezione della scuola, pagando le assicurazioni infortuni per studenti, docenti e personale scolastico. È inutile parlare di formazione se poi non garantiamo la sicurezza a scuola e nei percorsi di alternanza scuola/lavoro. È uno dei tavoli delle prossime riunioni governative”. Così Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (PO / alp) 271619 GIU 23

Lavoro: Calderone, da tavoli volontà trovare soluzioni =

(AGI) – Roma, 27 giu. – “Se su 17 sigle datoriali e sindacali che si presentano al tavolo solo 2 sono state le voci dissonanti penso di poter dire che che il minimo comune denominatore di quegli eventi è stata la volontà di mettersi seduti e individuare insieme le soluzioni”. Lo ha detto la ministra del Lavoro, Marina Elvira Calderone, intervenendo al X Congresso CONFSAL.

“In questi giorni di confronto ai tavoli sulla sicurezza sul lavoro e le pensioni mi sembra ci sia stata una corale dimostrazione di rappresentatività, salvo alcune eccezioni”, ha rimarcato. (AGI)Rmv/Gio

Transizione digitale, calderone: bisogna usare la tecnologia e non farci usare

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Parlare di lavoro di qualità significa anche parlare di produttività, per capire le transizioni in atto, come quella digitale e quella ecologica che porteranno benefici nel mondo del lavoro e delle imprese. Oggi penso che sia una stagione in cui dobbiamo avere la consapevolezza di utilizzare la tecnologia e non farci usare dalla tecnologia. Preservare il lavoro dele persone vuol dire preservare il futuro della società. Deve essere centrale a tutte le nostre riflessioni”. Sono le parole di Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenendo al X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271620 GIU 23

Anziani, Calderone: assicurare futuro dignitoso insieme alle famiglie

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Sarà un autunno caldo, perché abbiamo da completare la legge delega sugli anziani non autosufficienti. Anche su quello, sarà mio compito coinvolgervi, perché è una grande scommessa della nostra società, per dare agli anziani una dimensione sociale dignitosa, insieme alle proprie famiglie”. Così Elvira Calderone, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (PO / alp) 271620 GIU 23

Calderone, ‘ai tavoli di confronto solo due voci dissonanti’

‘C’è la volontà di mettersi seduti e individuare soluzioni’

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “In questi giorni nel confronto ai tavoli sulla salute e sicurezza sul lavoro e sulle pensioni credo ci sia stata una corale dimostrazione di rappresentatività, tranne alcune eccezioni. Però quando su 17 sigle datoriali e sindacali, ci sono solo due voci dissonanti, penso di poter dire che il minimo comune denominatore sia la volontà di mettersi seduti e individuare insieme delle soluzioni”.

Così la ministra del Lavoro e delle politiche sociali, Marina Calderone, intervenendo al congresso CONFSAL e rimarcando “la volontà di dialogo”. Il riferimento, senza citarle, sarebbe alle posizioni di Cgil e Uil.

Calderone torna a sottolineare che il decreto del primo maggio “contiene importanti misure in materia di lavoro, un nuovo disegno di gestione delle condizioni di fragilità e di accompagnamento al lavoro. A noi spetta guardare all’ampia platea di soggetti che non lavorano perchè la situazione possa cambiare. Dobbiamo guardare ai giovani Neet, la società non può permettersi di avere giovani che stanno alla finestra”, rimarca la ministra sostenendo che “il lavoro non si crea per decreto ma una pessima norma può distruggere il lavoro”. (ANSA).

2023-06-27 16:22 R MRG-RUB

Lavoro: Calderone, ‘guardiamo a giovani, politiche attive e formazione’ =

E’ vero che lavoro non si crea per decreto ma pessime norme distruggono lavoro Roma, 27 giu. (Adnkronos) – Guardare alle politiche di reimpiego dei Neet ma soprattutto guardare complessivamente al più grande tema delle politiche attive e della formazione. È il ministro del Lavoro, Marina Calderone, a disegnare il perimetro dell’azione del suo ministero in questi mesi e per il futuro della legislatura.

“Dobbiamo capire le condizioni da mettere in campo perchè la situazione possa cambiare anche perché la nostra società non può permettersi di avere giovani che decidono di stare alla finestra e di non partecipare al gioco, di non toccare palla. Come credo che complessivamente si debba guardare al più grande tema delle politiche attive, e al ruolo che tutti gli attori sociali istituzionali possono svolgere perché è vero che il lavoro certamente non si crea per decreto ma io per quella che è la mia esperienza di tecnica sempre detto che invece una pessima ne norma può distruggere il lavoro”, dice dal palco del X congresso CONFSAL. E in questa strategia di rilancio ampio spazio sarà dato dunque alla formazione del lavoro nel quale “un ruolo importantissimo ” sarà giocato oltre alle Regioni e ai vari attori, “soprattutto alle agenzie per il lavoro”.

E alle critiche di voler privatizzare il mercato del lavoro, Calderone risponde: “qualcuno dice il governo quale sostituire allo Stato i privati ma vorrei ricordare a tutti che quando parliamo di quel tipo di privato parliamo di agenzie che sono codificate per legge all’interno della legge Biagi, che hanno superato dei percorsi di accreditamento e di validazione e che sono iscritte ad un elenco tenuto al ministero del lavoro: stiamo cioè parlando di un privato che dà garanzie. E poi ci sono le Università, gli enti bilaterali”, conclude (Tes/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 16:27 NNNN

Calderone, ‘lavoreremo per detassare i rinnovi contrattuali’

‘E per intervenire ulteriormente sui premi di risultato’

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Bisogna parlare anche di qualità dei contratti e rendere la contrattazione di secondo livello più conveniente. C’è da lavorare, e lo faremo, in vista della nuova finanziaria, sulla detassazione ulteriore dei premi di risultato. Io voglio lavorare anche sulla detassazione dei rinnovi contrattuali, per darvi quella benzina che serve per rinnovare soprattutto i contratti scaduti da lungo tempo”.

Così la ministra del Lavoro e delle politiche sociali, Marina Calderone, intervenendo al congresso CONFSAL (Confederazione generale sindacati autonomi lavoratori). (ANSA).

2023-06-27 16:29 R MRG-RUB

Lavoro: Calderone, impegno a detassare premi e rinnovi contratti

Roma, 27 giu. (LaPresse) – “C’è molto da lavorare – e lo faremo in vista della prossima finanziaria – su un’ulteriore detassazione dei premi di risultato. Io voglio lavorare anche sulla detassazione dei rinnovi, per dare la benzina che serve a rinnovare quei contratti scaduti da lungo tempo”. Lo ha detto la ministra del Lavoro, Marina Calderone, dal palco del X congresso CONFSAL, in corso a Roma. “E’ importante capire – ha aggiunto poi – anche quelle che sono le transizioni in atto nel mondo del lavoro”.

Contratti: Calderone, ‘non solo salario, serve lavoro di qualita” =

Roma, 27 giu. (adnkronos) – “il mondo del lavoro cresce se cresce la contrattazione collettiva nazionale del lavoro di qualità” a sottoscrivere un impegno per raggiungere questo risultato, dal palco del X congresso CONFSAL è il ministro del lavoro, marina calderone.

“dobbiamo puntare sugli strumenti di contratti di qualità in cui ci siano tutte le garanzie e un’attenzione particolare a tutti livelli di contrattazione: dare valore al lavoro che non vuol dire solo ed esclusivamente aumentare il livello della retribuzione, c’è anche quello ovviamente, ma vuol dire creare delle condizioni di lavoro in cui i giovani si possano sentire ingaggiati in un progetto di impresa e possano mantenere una qualità della vita accettabile e un percorso di carriera gratificante”, spiega.

E per raggiungere l’obiettivo, conclude, serve anche un sindacato moderno: “un sindacato moderno, un sindacato responsabile che si sieda al tavolo, portando progetti e proposte concreti, soprattutto guardando quello che è l’equilibrio di sistema”, conclude.

(tes/adnkronos) issn 2465 – 1222 27-giu-23 16:33 nnnn

Contrasto (Unisin), in Italia c’è stagnazione dei salari

Segretario, contrariamente a quanto dice Visco

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Contrariamente a quanto più volte sostenuto dal Governatore della Banca d’Italia Visco, l’Italia è l’unico Paese in Europa ad avere un tasso negativo di crescita reale degli stipendi e inoltre non ci può essere ripresa economica in un contesto in cui vi è una stagnazione salariale”.

Lo afferma Emilio Contrasto, segretario generale del sindacato Unisin al X Congresso Confederale CONFSAL. Contrasto ha ricordato l’importanza del credito e quindi la presenza delle banche in maniera capillare: “la crescente desertificazione bancaria fa emergere dati economici e sociali inquietanti”.

“Laddove non ci sono sportelli, dove non c’è credito, vengono meno le aziende e quindi gradualmente si assiste a un abbandono di quei territori da parte delle giovani generazioni che sono costrette ad emigrare, anche all’estero, per trovare lavoro e avere un progetto di vita” ha concluso. (ANSA).

2023-06-27 17:28 R DOA

Gas: Pichetto, ‘siamo all’80% degli stoccaggi’ =

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – ”Ad oggi siamo tranquilli per il prossimo inverno, siamo all’80% per gli stoccaggi”. Così il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto, nel suo intervento al X Congresso CONFSAL ‘Il valore del Lavoro’, in corso a Roma. (Segue) (Rof/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 17:38 NNNN

Pichetto, soluzioni transizione siano socialmente compatibili

Come per la casa. E sull’auto non è corretto imporre l’elettrico

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – Per le auto “sono convinto che la strada sarà l’elettrico ma non è corretto da parte dell’Ue vincolare all’elettrico, anche perché le tecnologie vanno avanti, c’è idrogeno, ci sono alternative”, ribadisce il ministro dell’Ambiente, Gilberto Pichetto Fratin, tra i punti che ribadisce intervenendo al congresso della CONFSAL.

“E’ una partita che riguarda gli interessi nazionali. In ambito europeo dobbiamo portare avanti gli interessi nazionali, e noi come Paese abbiamo i biocarburanti. Queste sono le nostre sfide”, dice. Sfide come quelle per l’edilizia: “Non possiamo imporre ai pensionati, con la pensione minima: ‘la tua casa non vale nulla’ anche se hai sudato una vita, perchè non è in classe B’. Bisogna fare un piano per portare le case in classe B”. Non servono, anche in generale su tutte le sfide della transizione, imposizioni “Ideologiche”, servono soluzioni “socialmente compatibili”. (ANSA).

2023-06-27 17:45 R RUB

Ambiente, Pichetto Fratin: piano Mattei italiano ci aiuterà

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Dobbiamo agire contro il cambiamento climatico compatibilmente con le forze degli stati. Il nostro paese ha introdotto modifiche costituzionali inserendo il tema ambientale nella Costituzione. Ora, siamo di fronte ad un grande cambiamento, arrivato con il COVID e al conseguente PNRR. Abbiamo assistito ad un’accelerazione nelle competenze digitali, con un salto di conoscenze, fatto in pochissimo tempo. Questo cambiamento è stato seguito dal momento difficile dovuto alla crisi energetica che, invece, ci ha posto la questione di non dipendere dalla Russia. Adesso ragioniamo sul piano Mattei che rende l’Italia un punto centrale dell’area del Mediterraneo”. Così Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell’Ambiente e Sicurezza Energetica, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271754 GIU 23

Energia, Pichetto Fratin: siamo tranquilli per gli stoccaggi invernali

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Ad oggi siamo tranquilli per l’inverno prossimo, con l’80% degli stoccaggi, lavorando sulle 5 pipeline, i rigassificatori, ci mettiamo in condizione di sicurezza, che non vuol dire anche sicurezza sul prezzo, il quale dipende anche dalla capacità di approvvigionamento a livello internazionale”. Lo ha detto Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell’Ambiente e Sicurezza Energetica, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271756 GIU 23

Clima, Pichetto Fratin: soluzioni solo se sono compatibili con convivenza sociale

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Noi non diamo nessuna soluzione ambientale, rispetto al cambiamento climatico, se non risolviamo il problema dell’approvvigionamento energetico. Tutte le azioni devono essere compatibili con la crescita economica e la convivenza sociale. Basti pensare alle auto elettriche. Se il problema sono le emissioni, non si può imporre solo l’auto elettrica. Io sono convinto che non è corretto da parte dell’Unione Europea vincolarsi alle auto elettriche. Bisogna pensare ad altre soluzioni, come l’idrogeno, che in futuro utilizzeremo come carburante, ma anche con i biocarburanti”. Lo ha affermato Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell’Ambiente e Sicurezza Energetica, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271757 GIU 23

Energia, Pichetto Fratin: impossibile raggiungere classe entro 2030

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Le bandiere ideologiche non portano da nessuna parte, come per il problema della casa. Non mettiamo in dubbio che bisogna intervenire sulle emissioni derivanti dal settore immobiliare. Abbiamo 21 milioni di fabbricati sotto la classe energetica E, tolti gli edifici storici e i monumenti, ne restano circa 10 milioni. C’è qualcuno che mi spiega come facciamo a raggiungere 10 milioni di edifici in classe D entro il 2030? Governare significa accompagnare e sostenere le nuove opportunità, che non possono essere qualcosa da cui difenderci”. Sono le parole di Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell’Ambiente e Sicurezza Energetica, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271759 GIU 23

Alluvione, Salvini: Cdm si occuperà anche della ricostruzione

In Consiglio anche le nuove norme su Codice della strada

Roma, 27 giu. (askanews) – Tra poco “abbiamo un Cdm che oltre a occuparsi della ricostruzione delle zone dell’Emilia Romagna colpite dall’alluvione, si occuperà anche delle nuove norme sul codice della strada”. Lo ha detto il ministro ai Trasporti e Infrastrutture, Matteo Salvini, intervenendo all’assemblea della CONFSAL.

“Non è possibile – ha aggiunto – che migliaia di ragazzi perdano la vita sulle strade italiane. Tolleranza zero per chi si mette alla guida drogato o ubriaco”.

= Pensioni: Salvini, quota 41 obiettivo da raggiungere =

(AGI) – Roma, 27 giu. – “Quota 41 con flessibilità in uscita e’ un obiettivo assolutamente da raggiungere cosi’ come l’incremento della quota di lavoro a tempo indeterminato per assorbire una parte di precarietà che abbiamo ereditato”. Lo ha sottolineato il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, intervenendo al congresso della CONFSAL.

“L’obiettivo di superare la legge Fornero durante questa legislatura rimane un obiettivo mio, della Lega e dell’intero governo di centrodestra”, ha spiegato Salvini. (AGI)Gio

Salvini, ‘per fortuna nel sindacato non c’è solo Landini’

Al congresso CONFSAL: ‘La stampa si ferma a Cgil, Cisl e Uil”

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Sono contento” di intervenire al congresso della CONFSAL, in video collegamento – dice il ministro e vicepremier Matteo Salvini “perché per qualcuno, soprattutto per la stampa, quando si parla dei sindacati ci si ferma a Cgil, Cisl e Uil. Il mondo sindacale non è solo Cgil, Cisl e Uil”. Poi, dopo un riferimento ad un incontro sulla previdenza, aggiunge: “Ringrazio il mondo sindacale che manterrà la giusta distanza dalla politica, che sarà critico, che farà critiche positive, he pungola, per il bene dei suoi iscritti, dei suoi lavoratori, dei suoi pensionati, però non si siede al tavolo di questo governo avendo già deciso di dire no”.

E lancia una stoccata al leader della Cgil: “Fortunatamente nel mondo sindacale italiano non c’è solo Landini, a cui non va mai bene niente”. (ANSA).

2023-06-27 18:10 R RUB

Salvini, ‘per fortuna nel sindacato non c’è solo Landini’

Al congresso CONFSAL: ‘La stampa si ferma a Cgil, Cisl e Uil”

(ANSA) – ROMA, 27 GIU – “Sono contento” di intervenire al congresso della CONFSAL, in video collegamento – dice i ministri e vicepremier Matteo Salvini “perché per qualcuno, soprattutto per la stampa, quando si parla dei sindacati ci si ferma a Cgil, Cisl e Uil. Il mondo sindacale non è solo Cgil, Cisl e Uil”. Poi, dopo un riferimento i ad un incontro sulla previdenza, aggiunge: “Ringrazio il mondo sindacale che manterrà la giusta distanza dalla politica, che sarà critico, che farà critiche positive, he pungola, per il bene dei suoi iscritti, dei suoi lavoratori, dei suoi pensionati, però non si siede al tavolo di questo governo avendo già deciso di dire no”.

E lancia una stoccata al leader della Cgil: “Fortunatamente nel mondo sindacale italiano non c’è solo Landini, a cui non va mai bene niente”. (ANSA).

2023-06-27 18:11 R RUB

Governo, Salvini: farò di tutto affinché duri cinque anni

Si mettano l’anima in pace Schlein e Conte

Roma, 27 giu. (askanews) – “Ho tutta l’intenzione di fare il possibile e l’impossibile affinché il Governo duri cinque anni. Si mettano l’anima in pace Schlein e Conte: qui siamo e per cinque anni abbiamo l’intenzione di mantenere gli impegni presi con gli italiani”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, intervenendo all’assemblea CONFSAL.

Lavoro: Salvini, ‘fortunatamente non c’è solo Landini nel mondo sindacale, sa dire solo no’

Roma, 27 giu. (Adnkronos) – “Fortunatamente non c’è solo Landini nel mondo sindacale italiano che sa dire solo no”. Lo afferma il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, intervenendo in video-collegamento al congresso nazionale della Confederazione generale dei sindacati autonomi dei lavoratori CONFSAL. “In 8 mesi non si fanno miracoli, ma stiamo recuperando anni e anni di mancati progetti. Io mi chiedo con quale faccia un sindacato dice di no a delle opere che modernizzano e fanno sviluppare il lavoro”, aggiunge il vicepremier che sottolinea “serve una forza sindacale critica, ma solo dove serve” perché ” non si può andare avanti con i no”. “In questi 4 anni – dice il ministro – mi sono riproposto di fare una rivoluzione come quelle che c’è stata nel secondo dopoguerra”.

(Stg/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-GIU-23 18:12 NNNN

Lavoro: Salvini, nel sindacato non c’è solo Landini che dice sempre no

Roma, 27 giu. (LaPresse) – “La stampa, quando parla di sindacati, si ferma a Cgil, Cisl e Uil, ma il mondo sindacale non è solo quello, è anche altro”. Lo ha detto il ministro ai trasporti e vicepremier, Matteo Salvini, intervenuto in videocollegamento al congresso CONFSAL. E aggiunge: “Ringrazio il mondo sindacale che manterrà la giusta distanza dalla politica, che sarà critico, che farà critiche positive, per il bene dei suoi iscritti, dei suoi lavoratori, dei suoi pensionati, però non si siede al tavolo di questo governo avendo già deciso di dire no. Fortunatamente – chiosa il ministro – nel mondo sindacale italiano non c’è solo Landini”, a cui “non va mai bene niente”.

Codice appalti, Salvini: mettiamo fine alla politica dei no

(9Colonne) Roma, 27 giu – “La settimana prossima entra in vigore il nuovo Codice degli Appalti che garantisce il diritto alla sicurezza e al giusto compenso dei lavoratori, ma semplifica anche la burocrazia e mette fine alla stagione della politica dei No”. Così Matteo Salvini, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271818 GIU 23

Codice strada, Salvini: mezzo di lavoro e svago non diventi strumento di morte

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Porteremo anche le nuove regole sul Codice della strada per porre fine alla strage sulle strade, a causa di persone che si mettono sulle auto drogati o ubriachi. Non è possibile che un mezzo di svago o di lavoro possa diventare strumento di morte”. Lo ha detto Matteo Salvini, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271819 GIU 23

Lavoro, Salvini: CONFSAL si occupa di lavoro vero, RDC è solo disincentivo

(9Colonne) Roma, 27 giu – ” CONFSAL si occupa di lavoro vero. Quando parliamo di reddito di cittadinanza non parliamo di valore del lavoro, ma parliamo di disincentivo”. Lo ha affermato Matteo Salvini, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271820 GIU 23

Lavoro, Salvini: c’è molto altro oltre CGIL, CISL e UIL, rimediamo ad anni di no

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Sono contento perché per la stampa, quando parli di sindacati ti fermi solo a CGIL, CISL e UIL, ma il sindacato non è solo quello è anche molto altro. Ringrazio quel mondo sindacale che manterrà la giusta distanza dalla politica e pungolerà, ma non si siede al tavolo del governo, avendo già deciso di dire di no. Per fortuna, non esiste solo Landini nel mondo sindacale. Stiamo ponendo rimedio ad anni di no. Mi chiedo con quale faccia un sindacato ha il coraggio di dire no a quelle opere pubbliche che portano crescita, lavoro e sviluppo. Mi servono critiche quando sono giuste e necessarie”. Così Matteo Salvini, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271821 GIU 23

Governo, Salvini: vogliamo durare 5 anni, Schlein, Landini e conte si mettano anima in pace

(9Colonne) Roma, 27 giu – “Se tutti remiamo nella stessa direzione, ognuno rispettando l’autonomia degli altri, al termine del mandato di governo, e ho intenzione di durare tutti e 5 anni, si mettano l’anima in pace Schlein, Landini e Conte, potremmo raggiungere ottimi risultati”. Sono le parole di Matteo Salvini, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, intervenendo alla X Congresso Nazionale di CONFSAL, in corso a Roma. (alp) 271823 GIU 23

La Confsal in TV

(CLICCA SUL LINK PER VEDERE IL VIDEO)

https://stream24.ilsole24ore.com/video/italia/margiotta-necessario-riaffermare-centralita-lavoro/AEkvUirD

https://stream24.ilsole24ore.com/video/italia/confsal-valorizzare-lavoro-e-garantire-dignita-lavoratori/AEUr7QsD

http://bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-RAI_NEWS_24-RAI_NEWS_24_1105-115146581m.mp4

http://bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-TGCOM_24-TGCOM_24_1100-113643011m.mp4

http://bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-RAI_NEWS_24-RAI_NEWS_24_1105-113117156m.mp4

http://bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-TGCOM_24-TGCOM_24_1145-124920401m.mp4

http://bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-TGCOM_24-TGCOM_24_1130-124341304m.mp4

http://bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-RAI_1-TG1_ECONOMIA_1400-141546444m.mp4

http://bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-RAI_1-TG1_1330-135613800m.mp4

http://bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-RAI_NEWS_24-RAI_NEWS_24_1415143623556m.mp4

http://bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-RDS-GR_RDS_1400-145218921m.mp4

bancadati.datavideo.it/media/20230627/20230627-RAI_NEWS_24-RAI_NEWS_24_1600-172140926m.mp4

Related posts
Breaking News

Corriere Legislativo 2024

1 Mins read
Notiziario legislativo a cura di CONFSAL Oggi l’informazione in generale ed in particolare quella normativa, assume una importanza strategica per il sindacato,…
Breaking News

Un’Agenda Scuola per il futuro del Paese

1 Mins read
CONFSAL, CISL e Gilda e insieme per richiamare l’attenzione su un’urgenza per il Paese, un’emergenza non più rinviabile: la necessità che la…
Breaking NewsDalle Federazioni

Un’Agenda Scuola per il futuro del Paese

1 Mins read
I segretari Margiotta e Sbarra all’incontro “Un’agenda scuola per il futuro del Paese” Un ’Agenda Scuola per il futuro del Paese. CISL…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *