Comunicato Stampa

Decreto fiscale e lavoro: Puntiamo sulla prevenzione, la repressione non evita di continuare a piangere vittime su vittime

1 Mins read

Garantire tutele a lavoratori fragili fino a conclusione stato di emergenza.

Roma, 2 novembre 2021

Se l’obiettivo è il rispetto delle misure di sicurezza gli strumenti repressivi non impediranno di piangere i morti sul lavoro, dunque la Confsal propone che siano investite maggiori risorse nella prevenzione.

“Aumentiamo il numero di ispettori tecnici e permettiamo loro di svolgere informazione, assistenza, consulenza, formazione e promozione, per una vigilanza attiva e non solo punitiva”, ha proposto il segretario generale Confsal Margiotta, durante l’Audizione informale alle commissioni 6. (Finanze e tesoro) e 11. (Lavoro e previdenza sociale) del Senato, svoltasi oggi nell’ambito dell’esame del decreto fiscale e lavoro.

“La sospensione dell’attività aziendale, così come è previsto dal decreto, ha aggiunto Margiotta, è una misura utile solo per fermare il lavoro irregolare ma controproducente se non dannosa se applicata per contrastare le irregolarità delle norme sulla sicurezza, perché va a interferire con gli strumenti già presenti”.
Infine la Confsal ha chiesto alle commissioni riunite del Senato che siano garantite le tutele per i lavoratori fragili fino alla conclusione dell’emergenza pandemica.

Related posts
Comunicato StampaDalla Confederazione

CONFIMI INDUSTRIA e CONFSAL firmano il primo contratto multimanifatturiero

2 Mins read
Tra le novità: partecipazione dei lavoratori nel Cda, salario minimo a 9€/ora e orario di lavoro su 4 giorni a parità di…
Comunicato Stampa

CONFSAL(MARGIOTTA): DEDICATO ALLE DONNE

1 Mins read
Rinascita Donna è il titolo di un documento programmatico dedicato alle Donne ed in particolare alle Donne Imprenditrici, che fa del lavoro e…
Comunicato Stampa

Confsal (Margiotta): Un piano straordinario per l’emergenza sicurezza del lavoro

1 Mins read
Roma 26 febbraio 2024 Incontro con i sindacati a Palazzo Chigi sulla salute e sicurezza sul lavoro “Centinaia di migliaia di segnalazioni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *