Comunicato StampaDalla ConfederazioneLavoro e SicurezzaSicurezzaSoccorso pubblico e protezione civile

Urge una riforma epocale per il Comparto Difesa che riconosca appieno le tutele e i diritti al personale militare

1 Mins read

La CONFSAL (Confederazione Generale dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori) è vicina e sostiene con forza la manifestazione dei militari che si terrà domani in Piazza Montecitorio per protestare contro il testo del DDL “Corda”, perché non aderente allo spiritio e alla lettera  dalla Sentenza n. 120/2018 della Corte Costituzionale che ha finalmente rimosso, per i militari delle Forze Armate e per gli appartenenti alle Forze di Polizia a ordinamento militare, il divieto di costituire o di associarsi in organizzazioni sindacali autonome.

Ai militari è quindi oggi riconosciuto, dopo un divieto durato per ben 70 anni, un diritto costituzionalmente garantito, quello della “libertà di organizzazione sindacale”, e negarlo vorrebbe dire negare il diritto alla tutela a uomini e donne che quotidianamente operano in ambienti e situazioni complesse e pericolose, mettendo a rischio la propria vita per garantire non soltanto la protezione e  la difesa del nostro Paese, ma anche la salvaguardia delle Istituzioni poste a presidio della nostra democrazia.

Le aspettative dei militari sono state fortemente deluse e mi auguro che – dichiara il Segretario Generale della Confsal, Angelo Raffaele Margiotta – il DDL “Corda” venga modificato in sede di approvazione del testo in Senato, in modo da consentire il riconoscimento di un diritto sacrosanto, che non è giusto continuare ancora a negare. Ovviamente i nodi sul tappeto sono tanti, ma ritengo che ci siano i modi e i tempi per poterli risolvere. Piuttosto che una dura contrapposizione in una materia così delicata, come la tutela dei nostri militari, necessita al più presto – afferma Margiotta – intraprendere tra le parti un dialogo efficace e costruttivo, che superi divisioni e distanze preconcette e che metta al centro il benessere dei militari e dei loro familiari, nonché la tutela della salute e dei diritti costituzionalmente garantiti. Sarà inoltre importante garantite le specificità dei corpi militari e far sì che le singole organizzazioni sindacali, abbiano prerogative in linea con quelle delle analoghe organizzazioni europee.

Per questi motivi la CONFSAL – conclude Margiotta – sosterrà la manifestazione di domani, che tra l’altro è la prima nella storia italiana, affinché si metta finalmente in cantiere una riforma epocale non solo a difesa dei diritti del personale militare ma anche come ammodernamento dell’intero apparato difesa.

Related posts
Breaking NewsDalla ConfederazioneEventiLavoroNewsTrasporti

Convegno Fast-Confsal "Italia velocemente connessa" - rivedi l'evento qui!

1 Mins read
Comunicato StampaDalla ConfederazioneEventiTrasporti

Trasporti, Confsal e Fast-Confsal: "Rischio elevato di sprecare gli stanziamenti della Ue"

1 Mins read
Governo, Confindustria, Cnel, Fs e Anas al Convegno Italia Velocemente Connessa Lo stato di salute e le prospettive del sistema dei trasporti…
Comunicato StampaDalla ConfederazioneImpiego privatoImpiego pubblicoLavoro

Urge quanto prima una regolamentazione del lavoro agile sia per il privato impiego che per quello pubblico

3 Mins read
Nella mattinata di ieri, giovedì 24 settembre 2020, la delegazione CONFSAL, nelle persone di Lucia Massa, Vice-Segretario Generale, e di Giovanni Recchia,…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.