Roma 27.09.2019. Le sfide lanciate dalla Confsal nel corso del Consiglio Generale, tenutosi a Roma il 26 e il 27 settembre 2019, rimarcano una linea già da tempo segnata nella strategia politico-sindacale confederale dei comparti pubblico, privato e dei pensionati, con una visione complessiva e sistemica della società e dei problemi del mondo del lavoro.

Per il superamento delle problematiche politiche, economiche e sociali del Paese, la Confsal ha delineato il documento programmatico definito “Decalogo del lavoro” strutturato nei seguenti dieci punti:

  1. il lavoro al centro: le questioni salariale e fiscale;

  2. una pensione equa e dignitosa per il lavoro di una vita;

  3. la valorizzazione della pubblica amministrazione;

  4. i lavoratori in divisa come pilastro della sicurezza sociale;

  5. l’emergenza giovani;

  6. l’emergenza meridione;

  7. la cultura della sicurezza sul lavoro e tutela dell’ambiente;

  8. agire autorevolmente in Europa per la crescita dell’Italia;

  9. il sostegno alla famiglia e alla natalità;

  10. la qualità della contrattazione collettiva per la tutela dei lavoratori e per la crescita delle imprese.

La Confsal ha quindi gettato le fondamenta per la costruzione di un “Fronte del lavoro”, più ampio e unitario possibile, quale unica strada percorribile per lo sviluppo economico e sociale del Paese.

Le sfide lanciate dalla Confsal nel corso del Consiglio Generale, tenutosi a Roma il 26 e il 27 settembre 2019,…

Pubblicato da Confsal su Venerdì 27 settembre 2019