Comunicato StampaDalla ConfederazioneIntervista

VACCINI, TRA LE CATEGORIE PRIORITARIE INSERIRE I LAVORATORI DEL TRASPORTO

1 Mins read

Dichiarazione del Segretario Generale Confsal Angelo Raffaele Margiotta

(Coffee Break La7)

La Confsal ritiene “fondamentale che i vaccini siano prodotti anche in Italia, bisogna quindi favorire la produzione vaccinale nazionale, attraverso accordi nazionali con le case farmaceutiche”. Ma “prioritario adesso è che i vaccini siano certificati e non nuocciano alla salute”.

Per quanto riguarda il piano vaccinale Margiotta ritiene importante che “per la somministrazione scendano in campo tutti, perché questa è una guerra”. “E’ indispensabile   – ha aggiunto –   che operino l’Esercito, la Protezione civile, i medici di base e che si vada a vaccinare all’interno dei luoghi di lavoro”.

“Una falla nel sistema delle vaccinazioni è l’assenza, tra le categorie prioritarie, dei lavoratori del trasporto pubblico. Gli autisti – ha sottolineato Angelo Raffaele Margiotta, Segretario Generale Confsal nel corso della trasmissione Coffee Break su La7 rilanciando la proposta già avanzata dalla Fast-Confsal– entrano in contatto con migliaia di persone al giorno e devono essere prioritariamente protetti con il vaccino”.

Related posts
Breaking NewsDalla ConfederazioneSicurezza

Meeting Safety Confsal, l’impegno della Confsal per la prevenzione partecipata

3 Mins read
Salute e Sicurezza sul Lavoro Modera:      Luigi Monfredi    Rai News 24 Panel 1 – ore 09,15:            LE AGGRESSIONI AL…
Comunicato Stampa

A Palazzo Chigi per chiedere quali le ricadute occupazionali del PNRR.

1 Mins read
Apprezziamo l’approccio del Governo. Necessario monitoraggio costante e una gestione dedicata per il Sud, ancora troppo indietro “Oggi a Palazzo Chigi abbiamo…
Dalla Confederazione

Corriere dell'economia

1 Mins read
Carissima/o,Oggi l’informazione, in particolare quella inerente all’economia, assume una importanza strategica per il sindacato,  per i lavoratori, le imprese e  i cittadini…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.